8 dicembre 2016

Calcio, Albalonga, si chiude il torneo “Colasanti-Faraone”. Bianchi: “Quanti riscontri positivi!”

Si è conclusa nel fine settimana la prima edizione del torneo dedicato alla memoria di Stefano Colasanti (che ha riguardato le categorie 2003, 2004 e 2005) e Piero Faraone (per gli anni 2006, 2007, 2008) organizzato dall’Albalonga. Una festa cominciata la scorso 11 maggio che ha riempito d’orgoglio la società castellana come si capisce chiaramente dalle parole del direttore generale Alessandro Bianchi. «A nome mio e del presidente Bruno Camerini desidero ringraziare tutte le società partecipanti che tra l’altro ci hanno già chiesto di poter partecipare all’edizione del prossimo anno. Il nostro obiettivo, cioè quello di ricordare due carissimi amici dell’Albalonga attraverso una manifestazione giovanili di cui mai il nostro club si era fatto carico, è stato pienamente centrato. Abbiamo avuto una serie incredibile di riscontri positivi e di incoraggiamento non solo dalle società o dai componenti dei gruppi che sono arrivati in fondo alla manifestazione, ma anche e soprattutto da parte di coloro che magari non ce l’hanno fatta a raggiungere l’ultimo atto. Un’atmosfera coinvolgente e un’organizzazione che, di fatto, non ha avuto intoppi: tutto questo ci rende particolarmente orgogliosi e ci spinge a pensare di ripetere anche l’anno prossimo un’esperienza di questo tipo». Le giornate conclusive della manifestazione sono state una sorta di “ciliegina” sulla torta con tantissima gente (genitori, amici dei piccoli calciatori, addetti ai lavori o semplici appassionati) che ha popolato le tribune del centro sportivo di Pavona, dove si è celebrata l’intera manifestazione dalla fase a gironi alle finali. «Abbiamo cercato di curare nel dettaglio tutti i particolari – continua Bianchi -, introducendo per esempio l’esecuzione degli inni nazionali all’inizio delle finali, tutte di buono spessore tecnico, oppure presentando uno ad uno tutti i ragazzi delle squadre finaliste o ancora scegliendo di far premiare tutti i partecipanti del torneo dai vincitori di ogni singola categoria. Siamo davvero molto soddisfatti per l’esito di questa manifestazione». Per la cronaca ben tre gruppi dell’Albalonga hanno messo in bacheca il trofeo: i 2003 di Simone Bruschi hanno battuto in finale il San Lorenzo per 3-2, i 2005 della coppia composta da Jacopo Gismondi e Emiliano De Angelis hanno sconfitto 5-4 il Bettini, mentre i 2007 di Gianluca Moretta e Guido Baldi hanno piegato il Cecchina per 1-0 in un derby sempre affascinante. Nelle altre categorie vittorie per Rocca di Papa (4-2 al Cecchina nella finale 2004), Lupa Frascati (4-1 al Bettini nel torneo dei 2006) e Don Bosco Genzano (4-1 sul Bettini nella finale 2008).