10 dicembre 2016

Tiro con l’arco, Coppa del Mondo: due finali per le squadre azzurre in coppa

Nella terza tappa di coppa del mondo ad Antalya (Tur), al termine delle eliminatorie individuali sono 7 gli arcieri italiani ancora in gara. al termine delle sfide a squadre gli uomini del compound (Pagni, Pagnoni, Nencioni) si giocheranno l’oro con gli USA, mentre le donne dell’arco olimpico (Sartori, Mandia, Boari) si sono guadagnate la finale bronzo con l’India. Un ottimo preludio – dopo il record italiano raggiunto ieri nella ranking round – in vista del torneo di qualificazione olimpica che affronteranno domani, giovedì 16 giugno. La prima sfida agli ottavi sarà con l’Iran, ma per staccare il pass per il Sambodromo di Rio servirà arrivare fino in fondo e salire sul podio: sono infatti a disposizione solo 3 pass per le 16 contendenti. A fare il tifo per le azzurre domani ci sarà anche la 10 volte iridata Natalia Valeeva, che ha raggiunto con il Presidente Scarzella la Turchia per dare l’addio all’agonismo dopo una carriera costellata di successi.
L’Italia del tiro con l’arco conquista due finali nelle gare a squadre e rimane in partita con sette atleti nei tabelloni individuali. E’questo il resoconto dell’ottima giornata di gare della terza tappa di World Cup che si sta disputando ad Antalya in Turchia. Sergio Pagni, Federico Pagnoni e Michele Nencioni sabato si giocheranno l’oro compound contro gli Stati Uniti. Claudia Mandia, Guendalina Sartori e Lucilla Boari saranno impegnate domenica nella sfida contro l’India che vale il bronzo nell’arco olimpico.

Per le azzurre la giornata più importante sarà comunque quella di domani quando entrerà nel vivo il torneo di qualificazione a squadre alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro.

La corsa verso il Brasile partirà dalla sfida degli ottavi di finale in programma alle 14,15 (ora locale) contro l’Iran di Zahra Nemati, Melika Abdolkarimi e Farideh Mirzaei.

Tre sono i pass a disposizione, l’Italia dovrà quindi arrivare a podio per qualificarsi. In caso di vittoria contro l’Iran, ai quarti di finale le azzurre affronterebbero la vincente della partita tra Turchia e Kazakhstan. Gli altri match del Torneo vedranno sulla linea di tiro le seguenti sfide agli ottavi: Germania-Estonia, Gran Bretagna-Spagna, Ucraina-Danimarca, Mongolia-USA, Taipei-Indonesia e Francia-Polonia.

In parallelo andrà in scena anche il torneo maschile a cui l’Italia non partecipa perché grazie all’argento conquistato all’ultimo Mondiale ha già occupato tutte le posizioni disponibili per i Giochi a cinque cerchi.

DOMANI AD ANTALYA LA PLURI-IRIDATA NATALIA VALEEVA DARA’ L’ADDIO ALL’AGONISMO
Giornata particolarmente densa quella di domani ad Antalya. Se le azzurre si giocano il pass a squadre per Rio 2016, ci sarà un altro momento palpitante: la 10 volte iridata Natalia Valeeva ha infatti deciso di dare l’addio all’agonismo e lo farà in grande stile, proprio durante il Torneo di Qualificazione Olimpica. Questa sera, insieme al Presidente FITARCO Mario Scarzella, la Valeeva è partita alla volta della Turchia e domani, intorno alle 13.00 (ora turca), verrà chiamata in mezzo al campo per salutare il mondo del tiro con l’arco internazionale. Verrà anche trasmesso sui maxi schermi un video celebrativo che ritrae le gesta sportive una delle atlete più vincenti al mondo.
L’arciera azzurra, nata a Tirnauca, in Moldavia, nel ’69, ha gareggiato con l’Unione Sovietica e con la Moldavia dal 1989 al 1996. Dopo essersi sposata con un arciere italiano, col quale si è trasferita in Emilia Romagna dove ha messo al mondo e cresciuto tre bellissimi figli, ha esordito con la Nazionale italiana nel 1997 scrivendo pagine indelebili nella storia del tiro con l’arco internazionale.
Dopo aver ottenuto in carriera 6 partecipazioni olimpiche (bronzo individuale e a squadre a Barcellona ’92), 2 ori ai Giochi Europei di Baku 2015, 10 titoli mondiali, 6 titoli europei, 2 ori ai Giochi del Mediterraneo, 11 podi in coppa del mondo, 6 podi al Grand Prix, 6 record mondiali e 39 titoli italiani, ha deciso di salutare le linee di tiro facendo il tifo di persona alla sue giovani (ex) compagne di squadra che saranno impegnate nel Torneo di Qualificazione Olimpica per raggiungere il Sambodromo di Rio de Janeiro.
I RISULTATI ODIERNI DELLA COPPA DEL MONDO

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO MASCHILE – Esce di scena al primo turno Marco Galiazzo battuto dal forte francese Jean Charles Valladont per 6-2. Stesso risultato per David Pasqualucci estromesso dalla corsa alle medaglie dal colombiano Daniel Felipe Pineda capace di vincere lo scontro diretto 6-4. Mauro Nespoli è l’unico azzurro ancora in gara. Ai sedicesimi di finale affronterà il moldavo Dan Olaru.
La squadra azzurra si arrende agli ottavi di finale. La sfida con la Russia (Bair Tsybekdorzhiev, Alexander Kozhin, Vitalii Popov) dura solamente tre set. Mauro Nespoli, David Pasqualucci e Marco Galiazzo si arrendono 6-0 con i parziali di 55-54, 58-54 e 53-52.

Corea del Sud e Messico domenica si sfideranno per l’oro, Brasile-Usa sarà la finale per il bronzo.

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO FEMMINILE – Doppia vittoria per Lucilla Boari che raggiunge i sedicesimi di finale dove sfiderà l’atleta di Taipei Chia-En Lin. Oggi l’azzurra ha battuto la slovena Ana Umer 6-4 e la giapponese Saori Nagamine 6-2. Ancora in gara anche Guendalina Sartori che grazie al quinto posto nella ranking round è già qualificata ai sedicesimi di finale in cui affronterà la turca Aybuke Aktuna.
Primo turno fatale per Vanessa Landi e Claudia Mandia. La prima, sfortunatissima, viene eliminata allo shoot off 6-5/X*-X da Farida Tukebayeva (KAZ). Per la seconda la sconfitta arriva per 6-4 contro la britannica Sally Gilder.
Ottima prestazione della squadra azzurra. Claudia Mandia, Guendalina Sartori e Lucilla Boari domenica alle 11 (ora locale) si giocheranno la medaglia di bronzocontro l’India (Deepika Kumari, Bombayla Devi e Laxmirani Majhi). Il trio italiano batte 6-0 la Turchia (Yasemin Anagoz, Aybuke Aktuna, Gulnaz Coskun) agli ottavi e il Messico (Aida Roman, Gabriela Bayardo, Alejandra Valencia) 6-2 ai quarti. In semifinale arriva la sconfitta contro la Corea del Sud (Misun Choi, Bo Bae Ki, Hye Jin Chang) con il risultato di 6-0. Le asiatiche si giocheranno l’oro contro la Russia.

I RISULTATI DEL COMPOUND MASCHILE – Continua la corsa verso la medaglia di Michele Nencioni. Due gli scontri diretti affrontati oggi e due le vittorie: la prima contro l’ucraino Taras Volnenko 148-138, la seconda con Roberto Hernandez (ESA) 144-142. Il suo prossimo avversario ai sedicesimi di finale sarà il colombiano Camilo Andres Cardona. Già qualificato al terzo turno grazie alle frecce di qualifica Federico Pagnoni che affronterà lo svizzero Kevin Burri. Eliminazione sfortunata per Sergio Pagni. L’azzurro perde allo shoot off 143-143/9-9* contro l’indiano Chinna Raju Srither.
Sergio Pagni, Federico Pagnoni e Michele Nencioni conquistano la finale per l’oro che li vedrà opposti agli Stati Uniti (Braden Gellenthien, Bridger Deaton, Reo Wilde) sabato alle 12,15 (ora locale). Tre vittorie su tre incontri è questo il bottino della Nazionale compound. Primo successo 231-227 contro il Vietnam (Tien Cuong Nguyen, Phi Hung Thach, Duc Xuan Mai), secondo 234-227 sull’Olanda (Mike Schloesser, Peter Elzinga, Thomas Van Eil), terzo 233-223 contro la Francia (Sebastien Peineau, Dominique Genet, Jean Philippe Boulch). La finale per il bronzo sarà tra i transalpini e la Danimarca.

I RISULTATI DEL COMPOUND FEMMINILE – Esce di scena ai quarantottesimi di finale Anastasia Anastasio sconfitta 138-135 dalla egiziana Nancy Elgibily. Passano il turno e volano ai sedicesimi di finale Marcella Tonioli e Laura Longo. La prima batte 143-137 la britannica Naomi Jones e al prossimo turno se la vedrà con l’indonesiana Triya Reski Andriyani. La seconda vince il match contro l’altra britannica Andrea Gales 146-134 e affronterà la danese Tanja Jensen.
Fuori al primo turno la squadra azzurra. Marcella Tonioli, Anastasia Anastasio e Laura Longo perdono lo scontro diretto con l’Indonesia (Threesyadinda, Andryani, Sari). I primi due set sono quelli decisivi in cui le avversarie accumulano ampio margine grazie ai successi 58-59 e 59-54. L’Italia risponde nelle successive frecce prendendosi terzo e quarto parziale 59-57 e 55-53 ma non basta. L’Indonesia passa il turno con il risultato finale di 227-223. La finale per l’oro sarà tra Russia e Olanda mentre a giocarsi il bronzo saranno Indonesia e India.

IL PROGRAMMA – Domani mattina sulla linea di tiro di Antalya si decideranno tutti i finalisti dei tabelloni individuali sia del compound che dell’arco olimpico. Nel pomeriggio tutte le sfide che decreteranno le ultime squadre qualificate alle Olimpiadi di Rio de Janeiro.

LE FINALI AZZURRE – In attesa delle ultime sfide nell’ individuale sono quattro le finali a squadre conquistate dall’ Italia. Questo il programma con tutti gli orari locali
Sabato 18 giugno
ore 12.15 finale per l’oro a squadre Compound maschile: Italia-Stati Uniti
ore 15.00: finale per il bronzo mixed team Compound: Italia-Francia
Domenica 19 giugno
ore 11.00: finale per il bronzo a squadre Olimpico femminile: Italia-India
ore 15.00: finale per il bronzo mixed team arco Olimpico: Italia-Taipei Cinese