Piazzale Flaminio, liberati i marciapiedi dagli abusivi: sanzioni per 30mila euro




Nella mattinata odierna la Polizia di Roma Capitale è intervenuta in forze congiuntamente a personale della Polizia di Stato della Questura di Roma presso l’area antistante la stazione Ferroviaria Roma Nord di piazzale Flaminio, importante nodo di scambio della città.

Questo intervento, pianificato in una ordinanza del Questore Nicolò D’Angelo, rientra nell’attività di contrasto al degrado e all’abusivismo commerciale da tempo portato avanti, in osservanza alle linee guida del Commissario Straordinario Francesco Paolo Tronca.

Dalle ore 9 numerosi agenti provenienti dal Reparto di Polizia Locale del gruppo “Parioli”, dal Commissariato “Villa Glori” e dalla Divisione Polizia Amministrativa della Questura, con ausilio di personale dell’Ispettorato del Lavoro, hanno iniziato a controllare a tappeto tutte le attività commerciali presenti nel piazzale, oggetto da tempo di indagini anche per denunce ed esposti presentati dai cittadini sul degrado e il pericolo per i viaggiatori in transito.

I controlli hanno evidenziato che degli 11 banchi presenti ben 5 risultavano con licenza difforme, di fatto senza autorizzazione: avevano licenza di tipo itinerante, ma le posizioni erano da tempo permanenti, come risulta dai numerosi appostamenti effettuati dai Vigili: per tutte queste attività si è proceduto al sequestro amministrativo di tutta la merce, dei banchi e degli ombrelloni, liberando grandi superfici dei marciapiedi antistanti la stazione. Sono stati sequestrati 4.800 articoli tra scarpe, abbigliamento e bigiotteria. Il totale delle sanzioni irrogate dagli agenti è di 30.000 Euro.

Le altre 6 attività, più vicine alla stazione, sono risultate regolarmente autorizzate ma occupanti una superficie di vendita maggiorata per un totale complessivo di 150 mq in totale: una occupazione che portava i passaggi pedonali a ridursi in pericolosi corridoi: per gli esercenti, oltre alle sanzioni amministrative applicate per il Codice della Strada, andranno aggiunte quelle che il municipio stabilirà a fronte della evasione del tributo TOSAP.

Gli ispettori del lavoro, invece, hanno accertato che in 2 delle attività lavoravano 4 persone in nero: ai titolari è stata notificata una sospensione dell’attività che permarrà fino alla regolarizzazione dei lavoratori, oltre ad una sanzione amministrativa di complessivi 10.000 Euro.

L’operazione condotta oggi è stata decisiva per ripristinare una situazione di legalità e di ordine, restituendo peraltro alla cittadinanza un piazzale ordinato e percorribile in sicurezza.

loading...
Informazioni su Emanuele Bompadre 9951 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.