4 dicembre 2016

Trova un pipistrello morto nei cereali, amara sorpresa per una ragazza scozzese

Ha aperto una scatola di cereali per fare colazione, ma quello che ha trovato dentro probabilmente le ha fatto passare la fame. La 17enne scozzese Rafique Sehr infatti, nella sua casa di Glasgow, si è ritrovata davanti un pipistrello cotto assieme al Krispies di riso. Così si è rivolta al supermercato dove li aveva acquistati e dove la nota azienda produttrice ha offerto solamente il rimborso di una sola confezione dei suoi Rice Krispies. Secondo la teenager, inoltre, la Kellog’s avrebbe immediatamente aperto una indagine interna per scoprire se e come è potuto accadere. L’azienda, leader nel mercato dei cereali, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, tra l’altro è già stata coinvolta nel 2012 e nel 2014 in casi simili. “Sono animali che possono portare malattie molte serie” ha dichiarato la 17enne”. Il portavoce della Kellogg’s ha detto al Record: “Noi adottiamo misure molto severe per quanto riguarda le norme di sicurezza alimentare che garantiscono che i nostri prodotti siano sempre di alta qualità. Abbiamo preso questa denuncia sul serio e sicuramente verranno presi provvedimenti”.

Giovanni D’AGATA