10 dicembre 2016

Pallacanestro, San Nilo Basket Grottaferrata, serie C silver, Catanzani: “Una stagione comunque meravigliosa”

Il San Nilo Basket Grottaferrata ha sfiorato l’impresa, ma alla fine si è dovuta arrendere al Frascati nella “bella” della finale promozione che assegnava un posto nella C gold della prossima stagione. Il 59-64 finale, anche se ha lasciato indubbiamente tanta amarezza, non ha macchiato una stagione comunque memorabile per il club criptense. «A metà ottobre, quando abbiamo iniziato il campionato, nessuno ci dava per favoriti – ha sottolineato il presidente Alberto Catanzani, riprendendo un accorato post sul proprio profilo Facebook -. Poi, nel tempo, lavorando sodo e con molta umiltà sono arrivate le prime vittorie e dopo 34 partite siamo arrivati secondi in campionato, un risultato eccellente. La semifinale play off con Bracciano ci ha visto vincitori per 2-1, mentre la finale con Frascati è stata incertissima fino all’ultimo: tutte e due le squadre hanno dimostrato di meritare la promozione, a noi è mancata solo la ciliegina sulla torta, ma quello che ho visto in queste ultime partite è stato qualcosa di magico. Il palazzetto stracolmo di famiglie e ragazzi (stimate oltre 500 presenze nel match con Frascati, ndr) che ci hanno sostenuto fino all’ultimo secondo in maniera totalmente corretta e sportiva, l’Amministrazione comunale al completo con a capo il sindaco a tifare per noi, i nostri bambini del settore minibasket al completo, le ragazze della pallavolo con i loro genitori e tantissime altre persone che purtroppo sono rimaste fuori dal palazzetto per motivi di spazio e con le quali mi scuso. Ringrazio tutti loro e ringrazio di cuore coach Stefano Busti e l’assistente Matteo Catanzani che hanno fatto un lavoro fantastico, tutti i giocatori che hanno dato tutto e anche di più facendo sacrifici enormi, il ds Luciano Mele e il dottor Gianfranco Colombo, lo staff dirigenziale, gli sponsor e tutti quelli che ci hanno sostenuto in questo anno fantastico: siete stati meravigliosi, mi avete regalato emozioni e soddisfazioni ineguagliabili». A questo post il presidente Catanzani ha poi voluto aggiungere l’orgoglio «per una Under 18 che ha vinto il campionato regionale, per un’Under 15 che ha raggiunto le semifinali, per la presenza in prima squadra di ragazzi usciti dal vivaio come i classe 1998 Cocchi e Baldoni, tra i migliori nel match con Frascati, e il 1999 Cassaneti. Ma anche per un settore minibasket che ha avuto un’ulteriore sensibile crescita, grazie pure al certosino lavoro che stiamo facendo nelle scuole e che ci sta premiando anche nel settore volley, la cui ripartenza praticamente da zero ha rappresentato un altro motivo di soddisfazione di questa annata visto il buon livello di coinvolgimento che si è raggiunto nel giro di un solo anno». Chiusura con un pensiero al futuro. «Vivremo la prossima stagione esattamente come questa, senza assilli di risultato: se ci ricapiterà di lottare per il vertice sicuramente non ci tireremo indietro, ma quello che ci interessa di più è valorizzare i nostri ragazzi e aumentare ancora il senso di appartenenza dei nostri tesserati».