8 dicembre 2016

Su bonus 80 euro e 730 governo non sa rispondere a semplici domande

«Molti dei contribuenti lavoratori impegnati in questi giorni negli adempimenti legati alla dichiarazione dei redditi 2016 sono assillati da un dilemma: presentare o meno il modello 730, rinunciando così anche al beneficio fiscale delle detrazioni da lavoro. Questo dilemma interessa tutti quei lavoratori che percepiscono un reddito da lavoro che, pur avendo ricevuto in busta paga il “bonus 80 euro”, temono una volta presentato il modello 730, di doverlo restituire, integralmente o parzialmente, perché  risultati incapienti o per aver superato il limite di reddito dei 26.000 euro che dava diritto allo stesso bonus.

Ho quindi interrogato immediatamente il Governo per capire cosa succederà a chi è in questa situazione e la cosa incredibile è che ad un mese dalla scadenza dei termini il Governo non ha una risposta a questa domanda e mi chieda altri sette giorni per rispondere.

Aspetteremo, ma ci aspettiamo che si ribadisca che non esiste alcun obbligo di presentazione per gli incapienti, ne alcun rischio di essere in qualche modo sanzionati. Renzi che ha prodotto un pasticcio enorme per ragioni di propaganda elettorale ora risponda nell’unico modo possibile: non chiederemo indietro soldi a chi evidentemente ne ha piu’ bisogno.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.