11 dicembre 2016

Europei, Tavecchio: “L’Italia è consapevole della sua forza”

Inaugurata Casa Azzurri alla presenza dell’Ambasciatore italiano in Francia Giandomenico Magliano e del Sindaco di Montpellier Philippe Saurel, il presidente della FIGC Carlo Tavecchio, il direttore generale Michele Uva e il suo vice Francesca Sanzone hanno preso parte alle attività protocollari UEFA per l’inaugurazione di Euro 2016 a Parigi.

Il programma prevedeva ieri sera l’incontro con i rappresentanti di tutte le altre federazioni europee e oggi la cerimonia e la partita inaugurale Francia-Romania allo Stade de France a Saint Denis. “La città di Montpellier ci ha accolto nel migliore dei modi, voglio ringraziare le autorità e l’intera cittadinanza”, ha affermato Tavecchio. Con l’approssimarsi del debutto azzurro, previsto lunedì a Lione contro il Belgio, cresce l’attesa ma anche la fiducia nei mezzi della squadra.

Questa è la ferma convinzione del numero uno della Federcalcio, espressa in più di un’occasione nel suo viaggio tra Roma, Montpellier e Parigi: “Sentiamo tutti – ha dichiarato il presidente FIGC – in particolare il Commissario tecnico e la squadra, l’orgoglio e la responsabilità di rappresentare il Paese in una competizione così importante. L’entusiasmo contagioso dei tanti tifosi azzurri al nostro arrivo in Francia ci ha dato ancora maggiore carica”. “L’Italia si appresta a prendere parte a questo Europeo – ha concluso il presidente della Federcalcio – con la consapevolezza della propria forza. Sono convinto che non deluderemo le attese di coloro che seguiranno le sorti della nostra Nazionale con la consueta passione”.

Di ritorno nel capoluogo dell’Herault, il presidente della FIGC si trasferirà con la squadra a Lione, mentre nei prossimi giorni a Casa Azzurri sono previste diverse attività che vedranno protagonisti tifosi e cittadinanza di Montpellier.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.