5 dicembre 2016

Roma, Ugo Rodinone a Testaccio e ai Mercati di Traiano

Ugo Rondinone arriva a Roma con la sua personale “giorni d’oro+ notti d’argento”, allestita al Macro Testaccio, dal 10 giugno al 11 settembre, e ai Mercati di Traiano, dal 10 giugno al 1 settembre. Coesistono così due luoghi per un’unica mostra, a cura di Ludovico Pratesi, che racconta le ossessioni dell’artista italo-svizzero, perennemente in bilico tra il colore e il suo contrario, l’introspezione e ciò che ci circonda, la passività e il movimento.

Sono un totale di 45 i clown a grandezza naturale che negli spazi del Macro raffigurano la solitudine dell’uomo nelle attività quotidiane.

Per comporre, invece, la foresta pietrificata ai Mercati di Traiano, l’artista ha posto 5 calchi in alluminio bianco, calchi di ulivi millenario della Puglia e della Basilicata.

È così che il dualismo dell’esposizione arriva per la prima volta nella Capitale dove gli spazi di un museo dialogano con quelli di un sito archeologico in un insieme di simboli legati e contrapporti e in un’unione di contrasti che sprigionano un mondo diviso tra il fantastico e il reale.