7 dicembre 2016

Tiro con l’arco, coppa del mondo: azzurre a caccia del pass per Rio

Dal 12 al 19 giugno la terza tappa di World Cup ad Antalya (Tur) sarà un momento decisivo per la squadra femminile dell’arco olimpico che giovedì 16 giugno avrà l’ultima possibilità di conquistare la carta per Rio 2016 nel torneo di Qualificazione Olimpica che vedrà in gara le migliori Nazioni del mondo e che mette in palio solamente 3 pass per il Sambodromo. A giocarsi questa chance saranno 3 delle 4 atlete convocate dal C.T. Wietse van Alten: Guendalina Sartori, Claudia Mandia, Vanessa Landi e Lucilla Boari. Nel maschile ultime indicazioni per lo staff azzurro per decidere quello che sarà il terzetto titolare in Brasile. Sulla linea di tiro turca saranno in gara il trio d’oro a Londra 2012, Mauro Nespoli, Marco Galiazzo e Michele Frangilli, insieme al giovane David Pasqualucci.
Trasferta ad Antalya con vista su Rio de Janeiro. Passa dalla Turchia l’ultima possibilità per la squadra femminile azzurra di conquistare un pass per le prossime Olimpiadi. La giornata più importante dell’intera trasferta per l’Italia sarà quella di giovedì 16 luglio quando a partire dalle 14,15 (le 13,15 in Italia) inizierà il torneo di qualificazione olimpica. Nelle sfide per il viaggio in Brasile non ci saranno gli uomini che hanno già conquistato il pass grazie all’argento Mondiale, ma che utilizzeranno la trasferta per definire il terzetto titolare al Sambodromo. Per le azzurre sarà invece un momento decisivo della stagione, l’ultima possibilità di volare ai Giochi a cinque cerchi.
Si prospetta un torneo durissimo, della valenza di un Mondiale, perché tante Nazionali di altissimo livello devono ancora trovare la qualificazione all’appuntamento carioca. Ad oggi risultano qualificate nove squadre nel femminile: Brasile, in qualità di paese organizzatore, Cina, Colombia, Georgia, India, Giappone, Corea del Sud, Messico e Russia. Tutte le altre Nazioni saranno quindi in gara nel Torneo di Qualificazione Olimpica.
Per ottenere il pass per Rio 2016 le azzurre dovranno vincere tutti gli scontri diretti fino alla semifinale e poi salire sul podio. Tre sono infatti i posti ancora disponibili.

Il resto della settimana di Antalya servirà allo staff della Nazionale a valutare le condizioni del team azzurro maschile in vista dei Giochi Olimpici. Il responsabile tecnico Wietse van Alten deve infatti ancora decretare i tre arcieri, più la riserva, che difenderanno il titolo olimpico conquistato da Mauro Nespoli, Michele Frangilli e Marco Galiazzo a Londra 2012.

Nella lista dei convocati per la terza tappa della World Cup sono stati selezionati nell’arco olimpico maschile i tre arcieri dell’Aeronautica Militare MicheleFrangilli, Marco Galiazzo e Mauro Nespoli e David Pasqualucci (Tempio di Diana).
Nell’arco olimpico femminile cercheranno di conquistare il pass olimpico Guendalina Sartori (Aeronautica Militare), già capace di portare in Italia un posto nell’individuale per i Giochi di Rio, Claudia Mandia (Fiamme Azzurre), Vanessa Landi (Arcieri Montalcino) e Lucilla Boari (Arcieri Gonzaga).

La terza tappa di World Cup sarà molto importante anche per la divisione compound. Gli arcieri cercheranno punti importanti per entrare nel lotto dei finalisti che il 24 e il 25 settembre proveranno a conquistare la Coppa del Mondo nelle finali di Odense (Dan). In campo maschile occhi puntati su Sergio Pagni (Arcieri Città di Pescia) capace di vincere l’oro individuale a Medellin in Colombia a metà maggio. Ad accompagnarlo sulla linea di tiro turca saranno Michele Nencioni(Arcieri Della Signoria) e Federico Pagnoni (Arcieri Franciacorta). Lo stesso trio che in Colombia ha vinto l’argento a squadre.
Confermate anche due delle atlete della squadra compound femminile che in Sud America ha vinto il bronzo al femminile. Si tratta di Marcella Tonioli (Arcieri Franciacorta), che a Medellin ha vinto l’argento mixed team con Pagnoni, e Laura Longo (Arcieri Decumanus Maximus). Insieme a loro ad Antalya ci sarà Anastasia Anastasio (Marina Militare).

Lo staff tecnico che seguirà la Nazionale in Turchia sarà composto dal Capo delegazione Maurizio Belli, dal responsabile tecnico dell’arco olimpico Wietse van Alten, dal coach arco olimpico Ilario Di Buò, dal tecnico compound Flavio Valesella, dal fisioterapista Andrea Rossi, dal medico federale Arrigo Giombini e dallo psicologo Mauro Gatti.