2 dicembre 2016

Roma, chiuso per trenta giorni un bar sulla Casilina: era un ritrovo di pregiudicati

 I Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno dato esecuzione al provvedimento di sospensione della licenza esercizio pubblico della durata di 30 giorni, con conseguente chiusura di attività, emesso dalla Questura di Roma lo scorso 27 maggio ai sensi dell’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza., nei confronti di un bar ubicato in via Casilina, periferia Sud di Roma, gestito da una famiglia di cittadini albanesi da anni residenti in Italia.

Il provvedimento amministrativo è scaturito a seguito della proposta di chiusura formulata dai Carabinieri che hanno documentato come il citato esercizio pubblico sia abituale ritrovo di persone con pregiudizi penali nonché, lo scorso marzo, teatro di una violentissima rissa scoppiata tra i gestori e due uomini che lì si erano recati, armati di pistola, per ottenere il pagamento di alcuni insoluti.

About Emanuele Bompadre 8218 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.