11 dicembre 2016

Roma, in giacca e cravatta blocca una minorenne in ascensore proponendole un rapporto sessuale

E’ accaduto nello scorso mese di aprile. Una giovane, di ritorno da scuola, è entrata nell’androne del palazzo dove abita, in zona San Giovanni e si è fermata davanti all’ascensore.

Mentre era in attesa, è stata raggiunta da un uomo elegante, in giacca e cravatta, che affermando di dover recarsi ai piani superiori per un appuntamento di lavoro è salito nell’ascensore insieme a lei.

Poi, una volta giunti al primo piano, l’uomo ha bloccato l’ascensore proponendo alla giovane un rapporto sessuale dietro pagamento di una somma di danaro.

La ragazza, sconvolta, è riuscita a farlo ripartire uscendo al piano superiore e suonando alla porta della propria abitazione, dove erano presenti i genitori.

L’uomo è immediatamente fuggito, scendendo precipitosamente le scale e facendo perdere le proprie tracce.

La ragazza, insieme ai propri genitori, si è rivolta quindi agli agenti del Commissariato San Giovanni, diretto dal Massimo Improta, raccontato l’accaduto.

Immediate sono scattate le indagini degli investigatori della Polizia di Stato, che hanno iniziato un minuzioso lavoro di ricerca delle telecamere presenti in zona, dalle quali estrapolare le immagini dell’uomo.

Dopo aver visionato numerose riprese video, sono riusciti ad individuarlo.

Poi, per rintracciarlo, i poliziotti hanno iniziato una ricerca senza sosta nel quartiere fin quando, alcuni giorni fa, è stato notato mentre camminava in strada con lo stesso abbigliamento indossato il giorno delle molestie.

Condotto in Commissariato l’uomo, un quarantenne, dopo un primo tentativo di negare l’accaduto, di fronte alle precise contestazioni degli agenti, ha finito per ammettere le proprie responsabilità, giustificando il suo comportamento adducendo un improvviso impulso al quale non avrebbe saputo resistere, e che lo porterà però a rispondere davanti al giudice del reato di adescamento di minorenne.

Le indagini non sono comunque ancora concluse.

Gli investigatori cercheranno infatti di accertare se l’uomo si sia reso responsabile in passato di altri episodi simili.

About Emanuele Bompadre 8296 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.