8 dicembre 2016

Nuova Classe C Cabrio: open air senza limiti

Mercedes-Benz C 250d Cabriolet; Exterieur: Selenitgrau; Interieur: ARTICO schwarz/nussbraun;Stoffverdeck dunkelbraun; Edition 1; Kraftstoffverbrauch kombiniert: 4,6 l/100 km ; CO2-Emissionen kombiniert: 121 g/km; exterior: selenite grey; interior: ARTICO black/nut brown;fabric soft top dark brown; Edition 1; fuel consumption combined: 4.6 l/100 km; CO2 emissions combined: 121 g/km
Con la Classe C Cabrio debutta una nuova Stella open air, caratterizzata dalla classica capote in tessuto, sviluppata sulla base della versione Coupé. A capote aperta o chiusa, la Classe C Cabrio si distingue per le linee accattivanti e il carattere forte ed incisivo. Di serie su tutte le versioni ad eccezione dell’Executive, è disponibile il sistema frangivento elettrico AIRCAP che, insieme al sistema di riscaldamento per la zona della testa AIRSCARF, consente di goderein tutte le stagioni il piacere della guida open air. Motori brillanti ed efficienti, con potenza compresa tra 115 e 375 kW (da 156 a 510 CV), il cambio automatico 9G-TRONIC disponibile per tutte le motorizzazioni e l’assetto specifico, a richiesta anche con sospensioni pneumatiche AIRMATIC, assicurano un comportamento agile e sportivo.
La nuova Classe C Cabrio, segue con coerenza la filosofia del design Mercedes-Benz:  limpida sensualità, intesa come la declinazione moderna del lusso. In altre parole, ‘hot and cool’, mostrando un carattere indipendente, in cui l’evidente impronta sportiva si accompagna a un’aria giovane ed elegante.
La capote ben tesa con cristallo integrato, confluisce con armonia in una coda dalla linea originale e sportiva, con spalle larghe e gruppi ottici posteriori a LED. Grazie ai 360 litri del bagagliaio (285 con il tetto aperto) si può contare su un volume di carico inconsueto per una cabrio, che la rende ideale anche per l’uso quotidiano. Le fiancate presentano una dropping line allungata che, confluendo nel passaruota posteriore, costituisce un tipico stilema del design Mercedes-Benz. Un Cx di appena 0,28 e l’assetto ribassato di 15 millimetri (di serie) rispetto alla berlina posizionano accentua il carattere sportivo di questa nuova Stella open air.
Armonia delle linee
Viaggiando con il tetto aperto è evidente la ricercata armonia tra le linee esteriori ed il design degli interni, sottolineati dalla cornice in alluminio per montanti anteriori e parabrezza e i listelli lucidi (opachi nelle versioni italiane Premium e Premium Plus) sulla linea di cintura, che si estendono fino al vano capote.
About Emanuele Bompadre 8279 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.