5 dicembre 2016

“Verso casa” : il tributo di Fabrizio Sergi al cineasta Turi Vasile

“Verso Casa” è il titolo dell’ultimo film autoprodotto e realizzato dal 26enne filmmaker Fabrizio Sergi di Santa Teresa di Riva, in provincia di Messina. Si tratta di un tributo al poliedrico cineasta, anch’egli di origini messinesi Turi Vasile, scomparso a Roma all’età di 87 anni, con alle spalle un cursus honorum ricco di successi e di grandi nomi. Nella sua carriera, infatti, ha prodotto centinaia di pellicole lavorando tra l’altro con registi del calibro di Federico Fellini, Luigi Zampa e Michelangelo Antonioni e ha diretto Totò nel film “Gambe d’Oro”. Un “siciliano errante” che ha vissuto la diaspora diventando uno dei personaggi più autorevoli  nel panorama cinematografico del ‘900 ma non solo: svolse anche l’attività di commediografo mettendo in scena testi di Ugo betti e Diego Fabbri, e fu un apprezzato scrittore e giornalista.

Oggi, Fabrizio Sergi, laureato Dams all’Università degli Studi di Messina, regista esordiente,  ha già collezionato  diverse esperienze in ambito cinematografico, grazie anche alla guida di importanti figure professionali e un costante apprendistato sul campo.  Inizia, nel 2008, appena diciottenne con un primo posto nazionale nell’ambito di un concorso cinematografico denominato “I come intercultura” promosso da MIUR e Agiscuola che lo proietta l’anno seguente all’interno della giuria giovani al 66° Festival del Cinema di Venezia,  da lì si dedica totalmente al cinema girando negli anni alcuni cortometraggi che annoverano tra gli altri gli attori Antonio Catania, Orazio Stracuzzi e Daniele Perrone.

“L’idea di realizzare un docu-film,  dedicato al maestro Vasile che ho avuto la fortuna di conoscere negli ultimi anni della sua vita – spiega Fabrizio Sergi –  è sempre stata presente tra i miei progetti. Oggi, grazie al supporto della famiglia Vasile e degli amici illustri che hanno voluto rendergli omaggio con alcuni contributi video tra cui Neri Parenti, Corrado Prisco, Carmelo Ucchino, Francesco Mercadante, Geppi Rippa, Marcello Veneziani, Giovanni Antonucci, Nino Ucchino, Massimo Caminiti, e grazie anche ai preziosi consigli del segretario generale di Taormina Arte, Ninni Panzera, che fin da subito ha accolto il progetto, è stato possibile realizzare questo lavoro.”

La selezione al 62° Taormina Film Fest, dunque, diventa per Sergi, motivo di grande orgoglio, in quanto vive ed opera a pochi chilometri dalla perla dello Jonio. “Verso Casa” concorrerà nella sezione “Filmmakers in Sicilia” dedicata alle pellicole girate e prodotte sull’isola, motivo in più per dimostrare il proprio attaccamento alla propria terra.

Per ripercorrere in forma di “fiction” la carriera di Vasile, Sergi si è avvalso di due professionisti del luogo:  l’architetto e storico Salvatore Coglitore e il prof. Salvatore Patanè.  La colonna sonora, invece, dal titolo “’U Cuntu”, è del maestro Aurelio Caliri, esponente di spicco nel panorama musicale nazionale, che fin da subito si è dimostrato entusiasta di collaborare al progetto. Il set è stato allestito per buona parte a Savoca “Città d’Arte” mentre la maggior parte delle testimonianze sono state raccolte a Roma.  Manca poco ormai alla prima di “Verso Casa” ed è già possibile visionare un trailer in rete. L’ingresso sarà libero.