9 dicembre 2016

Google rimuove app di Chrome utilizzata da neo-nazisti per individuare la gente di origine ebraica

 

Google ha rimosso un’applicazione antisemita di Chrome per browser che serviva ai neo-nazisti per individuare online persone di origine ebraica. Il rilevatore è stato rimosso giovedì da Chrome store, dove un motto criptico evidenzia “rileva totale coincidenze su chi è stato coinvolto in alcuni partiti  politici, movimenti e media”.Effettivamente l’applicazione poteva servire ad avvisare gli utenti coloro che appartengono al popolo ebraico e altri ritenuti “anti-bianchi” ma anche istituzioni e enti come l’organizzazione anti-estremismo Southern Poverty Law Center. Secondo chi ha fatto un’indagine sull’app odiosa, cognomi ebrei e i nomi completi di figure ebraiche come Michael Bloomberg sono individuati. Google ha detto che il rilevatore, prima che fosse cancellato ha avuto più di 2.400 utenti, ed è stato rimosso perché ha violato la politica del sito contro la xenofobia.Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è incredibile dove arrivi l’odio e l’uso che si fa delle nuove tecnologie per aumentarlo. È necessario, quindi, che si continui l’opera di monitoraggio da parte dei gestori della rete e delle app affinché si blocchino sul nascere queste assurde manifestazioni d’intolleranza.

Giovanni D’AGATA