3 dicembre 2016

Frosinone, donazione degli organi sulla carta d’identità

La giunta Ottaviani ha promosso, con un’apposita delibera, l’iniziativa “Una scelta in Comune”, progetto che consentirà ai cittadini del capoluogo di esprimere la propria volontà in merito alla donazione degli organi, con il rinnovo della carta di identità. La delibera di giunta mira a sensibilizzare la popolazione in merito alla donazione di organi e tessuti dopo il decesso, un gesto che non costa nulla ma che consente di salvare molte vite e che, per questo, è necessario incentivare anche attraverso la possibilità di esprimere il proprio consenso sui documenti di riconoscimento. Soddisfatte dell’iniziativa le realtà di volontariato attive sul territorio, tra cui l’Associazione Malati di Reni, che ha inserito la città di Frosinone tra i “Comuni virtuosi”, quelli, cioè, che hanno dimostrato maggior sensibilità sul tema attivandosi per sostenere la donazione degli organi. “Si tratta di una questione di civiltà e di progresso etico – ha commentato il sindaco Nicola Ottaviani – sulla quale le amministrazioni locali hanno il compito di intervenire, incentivando la promozione della donazione degli organi, che coincide con la promozione della vita, dando concretezza al principio della coesione di una comunità. Soltanto con un lavoro di squadra, di autentica solidarietà, si possono raggiungere risultati importanti che generano nuove forme di sensibilità sociale, sollecitando la coscienza dell’intera collettività“.

About Samantha Lombardi 4006 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it