6 dicembre 2016

In 300 per l’“Aperipizza” a Palazzo Caracciolo

Circa 300 hanno risposto al richiamo dell’“Aperipizza” a Palazzo Caracciolo, un happy hour da leccarsi i baffi con la pietanza candidata a diventare patrimonio dell’Unesco.

L’IDEA. Il progetto nasce dall’incontro tra Giovanni Kahn della Corte, già ideatore di Johnnypizzaportafoglio e beerETTA, e Marco Zuppetta, responsabile commerciale di Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel, che si sono dichiarati “soddisfatti di aver portato il rito dell’aperitivo con la pizza in un meraviglioso hotel del centro storico di Napoli dove poter trascorrere un paio d’ore nel salotto buono della città degustando una birra e rimanere affascinati da un luogo senza tempo”.

L’EVENTO. I maestri pizzaiuoli Aniello Buonocore, Antonio e Giuseppe Tammaro hanno preparato Margherite e Marinare a portafoglio grazie ai due apecar con forno a legna by Johnnypizzaportafoglio parcheggiati in bella mostra nel giardino. In tanti per abbeverarsi hanno scelto di montare in sella a “beerETTA” ovvero la birra in bicicletta, per spillarsi la propria Nastro Azzurro ghiacciata. Gli amanti del vino, invece, hanno scelto un ottimo Gragnano delle Cantine Astroni. E come dolce “Babana”, una rivisitazione del babà a cura della pasticceria e cioccolateria “Capriccio” di Raffaele Capparelli. L’evento è stato scandito dalla musica selezionata da Radio Yacht. Erano presenti tra gli altri Raffaele Del Gaudio, Ugo Marchionne, Antonio Olivieri, Gemma Buiano, Domenico Sermiento, Guido Cerchia, Giovanni D’Amore, Mariarosaria Cascio, Gianni Carta, Sandro Buonocore, Ernesto Di Maio, Francesco Masi, Ciro Iengo, Gennaro D’Aria.

LA PIZZA E IL PALAZZO CARACCIOLO. “Il cibo di strada è in continua evoluzione – spiega Giovanni Kahn della Corte – ed allora abbiamo pensato di sdoganare la pizza a portafoglio e portarla anche in orario aperitivo. Vivremo un momento di vero social network, perché in attesa della preparazione, che avviene davanti ai propri occhi, ci si prende del tempo, si parla di cucina e non solo”. “Portare la pizza in un palazzo storico è la conferma che Palazzo Caracciolo è il salotto buono del centro storico di Napoli – così Marco Zuppetta – dopo moda, calcio, arte, eventi, siamo contenti di poter ospitare un evento culinario che coniuga tradizione ed innovazione”. “La Pizza e il Palazzo Caracciolo: intrecci di storia, cultura, arte e gastronomia –  dichiara Armando Salvemini, direttore di Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel – che si ritrovano per guardare al futuro, per continuare a scrivere la Storia di Napoli”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5967 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.