11 dicembre 2016

Tiro con l’arco, XXXIX Campionato Italiano Tarfa Para-archery

 

La XXIX edizione dei Campionati Italiani Targa Para-Archery si svolgerà per il secondo anno consecutivo a Padova il 4 e 5 giugno presso il campo della società organizzatrice, la Compagnia Arcieri Padovani, nel Centro Sportivo Comunale “Filippo Raciti” in via Pelosa 74/C. 

Lo scorso anno i Tricolori rappresentavano un importante test event che precedeva la partenza degli azzurri ai Campionati Mondiali in Germania, dove hanno poi conquistato 8 medaglie e 7 pass paralimpici. In questa occasione questa importante Evento Federale sarà invece uno degli ultimi test probanti per gli atleti della Nazionale in vista dei Giochi Paralimpici di Rio 2016 che vedranno impegnati gli arcieri al Sambodromo dal 9 al 16 settembre.

Il Campionato di Padova darà al Responsabile Tecnico Guglielmo Fuchsova e ai coach Marco Pedrazzi (divisione olimpica), Antonio Tosco (divisione compound) e Gabriele Meneghel (tecnico di supporto) le ultime indicazioni utili nei pochi giorni che precedono la partenza per la gara internazionale di Nove Mesto (Cze), che si disputerà dal 12 al 19 giugno, e che potrebbe portare all’Italia altri pass per i Giochi brasiliani.

In gara al Centro Sportivo “Filippo Raciti” ci saranno infatti tutti gli atleti che hanno raggiunto, dopo i recenti Campionati Europei in Francia, un totale di 9 carte paralimpiche: Elisabetta Mijno, Roberto Airoldi e Alessandro Erario nell’arco olimpico open; Eleonora Sarti, Alberto Simonelli, Giampaolo Cancelli e Matteo Bonacina nel compound open; Monica Borelli e Fabio Luca Azzolini nel W1. Tra le categorie in gara a Padova ci saranno anche gli atleti Visually Impaired – purtroppo non ancora ammessi nel programma delle Paralimpiadi – che vedranno sulla linea di tiro l’azzurro Claudio Peruffo, bronzo agli Europei Para-Archery, dove l’Italia ha anche ottenuto il titolo continentale individuale compound con Alberto Simonelli, per un medagliere totale di 1 oro, 2 argenti e 3 bronzi.

In corsa per i titoli italiani anche le categorie giovanili, che contano su numeri in costante crescita da quando il progetto promozionale della Fitarco “Arco Senza Barriere”, sostenuto dal Comitato Italiano Paralimpico, ha permesso di formare nuovi tecnici specializzati nel para-archery, di far praticare il tiro con l’arco in numerosi centri spinali su tutto il territorio nazionale e di dedicarsi allo sviluppo del settore giovanile, vedendo così ampliare il movimento che, nel giro di un quadriennio, ha quasi raddoppiato praticanti e agonisti.

Il PROGRAMMA – Il programma del Campionato Italiano prevede l’arrivo degli atleti sul campo di gara per oggi, venerdì 3 giugno, giornata in cui verrà effettuato l’accreditamento e le Classificazioni Mediche. Nel pomeriggio, dalle ore 14.00 alle 17.00, il Comitato Organizzatore metterà a disposizione i propri tecnici per gli assistiti INAIL e relativi accompagnatori che volessero provare la disciplina del tiro con l’arco.

Sabato 4 giugno, alla presenza del Presidente Fitarco Mario Scarzella, del Consigliere Federale Oscar De Pellegrin e del Segretario Generale CIP Giunio De Sanctis, il via alla manifestazione dalle ore 9.00 con la cerimonia di apertura e a seguire le gare che coinvolgono le categorie Visually Impaired, W1 e classi giovanili. A partire dalle ore 14.00 andranno invece sulla linea di tiro gli atleti dell’arco olimpico e del compound. Dopo le 72 frecce di qualifica, che assegneranno i titoli di classe, si disputeranno anche le eliminatorie dagli ottavi alle semifinali.

Domenica 5 giugno, dalle ore 9.00, le fasi salienti del Campionato con i match che assegneranno i titoli italiani assoluti di tutte le categorie, individuali e a squadre.

I CAMPIONI ITALIANI USCENTI – Difenderanno il tricolore assoluto conquistato lo scorso anno  nell’olimpico open Roberto Airoldi (Arcieri Cameri) e Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo); nel compound open il duo delle Fiamme Azzurre Alberto Simonelli e l’iridata Eleonora Sarti; nel W1 Daniele Cassiani (Arcieri Fivizzano); nella categoria Visually Impaired i campioni uscenti sono Matteo Panariello (Arcieri Livornesi) e Gessica Rapposelli (Arcieri il Delfino).

Per quanto riguarda i titoli a squadre i vincitori del titolo 2015 nell’olimpico maschile sono il terzetto dell’A.S.C.I.P. di Ostia, nel compound maschile gli Arcieri Castiglione Olona e nel mixed team compound la Pol. Disabili Valcamonica.

COMITATO ORGANIZZATORE – Il Campionato Italiano è organizzato, così come lo scorso anno, dalla Compagnia Arcieri Padovani, che ha ottenuto un importante sostegno da parte di INAIL Veneto e CIP Veneto, oltre a godere del supporto del Comitato Regionale FITARCO Veneto.

Non è un caso che Padova sia divenuta il fulcro dell’attività paralimpica federale, perché il capoluogo veneto, presso le moderne strutture dell’Opera Immacolata Concezione, a partire dal 2013 è sede di tutti i raduni della Nazionale Para-Archery, grazie all’accordo intervenuto tra l’A.S.D. Civitas Vitae Sport e FITARCO. Un connubio vincente che sta accompagnando gli azzurri fino ai Giochi Paralimpici di Rio, per il quale va dato merito a Silvana Santi e alla lungimiranza del compianto prof. Angelo Ferro.

COPERTURA MEDIA – Tutta la competizione verrà seguita in diretta streaming da YouArco, il canale ufficiale della Federazione sulla piattaforma youtube, mentre una sintesi della manifestazione verrà trasmessa dai canali di Rai Sport. Un servizio sulla gara verrà trasmesso anche dalla trasmissione di Rai Sport dedicata agli sport paralimpici “SportAbilia”, ideata e condotta da Lorenzo Roata.

IL LINK ALLO SPECIALE SULL’EVENTO (NEWS, RISULTATI, FOTOGALLERY, DIRETTA STREAMING)

http://www.fitarco-italia.org/eventi/dettaglioEvento.php?id=305