5 dicembre 2016

Calcio, Racing Club, Seferi: “La finale col Real Monterotondo Scalo? Vogliamo vincere”

Si giocherà al Fuso di Ciampino l’ultimo atto ufficiale della Promozione del Racing. Domenica alle 11 è in programma la finale dei play off contro il Real Monterotondo Scalo e l’esterno d’attacco classe 1990 Klaus Seferi fa capire chiaramente lo stato d’animo della squadra. «Abbiamo fatto una cavalcata fantastica, vincendo con sofferenza e grande forza di volontà sia i quarti che la semifinale: ora non vogliamo fermarci, arrivando fino in fondo». Da quello che sembra, però, il passo decisivo per l’Eccellenza il Racing lo ha fatto domenica scorsa visto che, al di là dell’esito del match con il Real Monterotondo Scalo, entrambe le formazioni hanno altissime possibilità di venire ripescate. «L’avversario? Sinceramente ho visto solo il loro piazzamento in campionato e le ultime formazioni schierate: hanno alcuni giocatori importanti e d’esperienza come Iezzi, ma onestamente non li conosco. Comunque noi atleticamente stiamo ancora bene anche perché mister Petrelli non ci “abbona” nulla e siamo pronti a dare tutto per vincere anche questa finale». E’ stato proprio Seferi, con uno splendido gol a poco meno di dieci minuti dal termine, a regalare il “virtuale” salto di categoria al Racing: l’1-0 sul Montespaccato è stata l’ennesima “perla” di una seconda parte di stagione magistrale per il gruppo di mister Petrelli. «La mia rete? Mi sono sbagliato… – sorride l’esterno offensivo – Comunque è stata una partita dura, il Montespaccato ha dimostrato di essere una grande squadra con un centrocampo di spessore e sicuramente aveva tutte le carte in regola per arrivare in finale. Loro hanno tenuto di più il possesso palla, ma al di là di una traversa e qualche altra occasione non abbiamo rischiato tantissimo. La solidità della nostra organizzazione difensiva ancora una volta ha fatto la differenza, forse potevamo fare di più a livello offensivo, ma il calcio è anche questo e noi non abbiamo rubato nulla». La squadra ha dato un’ulteriore conferma di essere concentratissima sul campo e di non curarsi delle ipotesi sul titolo di prima squadra del club. «Quelle sono cose di cui si occupa la società – rimarca Seferi – Fino a domenica noi daremo tutto, poi dopo ci godremo qualche giorno di riposo e successivamente penseremo al futuro».