4 dicembre 2016

CST Sport approda con Giuliani in Repubblica Ceca nel CEM

Il 4-5 giugno a Sternberk tornano gli impegni nell’Europeo Montagna per il bolognese, all’esordio alla Ecce Homo, quinto round di campionato, sulla Lancia Delta Evo nei colori della scuderia siciliana

Gioiosa Marea (ME), 3 giugno 2016. CST Sport non si ferma e nel weekend del 5 giugno la scuderia siciliana sarà presente con Fulvio Giuliani anche a Sternberk, Repubblica Ceca, per la quinta prova del Campionato Europeo della Montagna. Il pilota bolognese, reduce da una vittoria in Francia e da un podio in Austria nel gruppo E2SH ma poi costretto al ritiro in Spagna, ha ultimato in settimana il lavoro sulla Lancia Delta Evo preparata in proprio nella factory Fluido Corse. La sempre ammirata e giallo fiammante “Carolina” era stata danneggiata nella parte posteriore sinistra, in particolare a braccetto e sospensione, durante la Verzegnis-Sella Chianzutan di domenica scorsa, ma grazie alle riparazioni dello staff di Giuliani in stretta collaborazione con Manuel Dondi e Marco Sbrollini è subito stata rimessa a nuovo con tanto di veloce collaudo in pista a Modena. Confermando pneumatici Avon e benzina ETS l’alfiere della CST Sport è così pronto ad affrontare l’impegnativa trasferta della Ecce Homo, gara e tracciato tecnico di 7,8 chilometri che il driver di Vado scoprirà per la prima volta in prova sabato e poi in gara domenica.
Queste le parole di Giuliani, da giovedì a Sternberk: “Abbiamo svolto un grande lavoro tra lunedì e mercoledì per rimettere in sesto l’auto e devo ringraziare tutti per la collaborazione. Ora non vediamo l’ora di rimetterla in moto e, in prova, di prendere le misure al percorso e alle necessarie regolazioni. Per la gara vedremo, un esordio del genere non è mai semplice. Certamente ce la metteremo tutta e cercheremo di prepararci anche in vista del FIA Hill Climb Masters che si disputerà sempre qui a fine stagione”.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.