3 dicembre 2016

Via del Tridente, la Nuova Associazione Babuino si presenta al pubblico

Costituitasi nel dicembre 2013 e con già all’attivo numerose operazioni a sfondo sociale ed urbanistico che hanno portato ad un drastico miglioramento della strada, considerata all’unanimità una delle vie più chic di Roma, legata ad una rilevante tradizione storico-culturale, la Nuova Associazione Babuino è pronta a farsi conoscere anche al pubblico – romano, nazionale ed internazionale – attraverso una nuova vetrina ufficiale Internet che racconta la sua storia, le sue iniziative e le prossime attività in programma.
Si tratta del sito www.nuovassociazionebabuino.it che presenta, in termini chiari e sintetici, la compagine, in crescita sempre più rilevante, di associati: dai primari soci fondatori alle più recenti aziende che hanno deciso di sposare la causa collettiva di ridare prestigio e decoro al quartiere per riqualificare, sia per i cittadini che per il turismo internazionale, la via dello shopping per eccellenza.
Presidente dell’Associazione è Maria Letizia Rapetti, boutique manager di Chopard e vicepresidente Massimo Cecili, che in prima linea decise di riunire tre anni fa alcuni imprenditori e responsabili commerciali di via del Babuino per perseguire una  motivazione comune: quella di rendere i cinquecentocinquanta metri lineari della strada ubicata tra Piazza di Spagna e Piazza del Popolo una delle vie più prestigiose della Capitale a livello di decoro e ordine, facendola ritornare ai gloriosi livelli del passato. Pertanto, nel nome della storia e cultura che la contraddistingue da sempre, l’atto di costituzione sottoscritto è stato soprattutto un patto tra gentiluomini, aziende, commercianti,  produttori e residenti nella Via.
E’ così che. Gradualmente. la determinazione sfociata in atti pratici, fortunatamente anche sostenuti concettualmente dalle Istituzioni locali, ha permesso di affrontare, e in alcuni casi superare del tutto, alcune situazioni di incuria e di totale mancanza di rispetto delle regole che primeggiavano sulla strada.
I risultati raggiunti finora sono oggettivamente sotto gli occhi di tutti coloro che hanno ora la fortuna di passeggiare serenamente per mano nella via: dai portatori di handicap che non rischiano più di essere investiti, alle mamme che riescono finalmente a veicolare in carrozzina i propri pargoli lungo marciapiedi sufficientemente larghi, fino alle signorine che calzano vertiginosi tacchi senza il rischio di incappare in irreparabili storte e cadute… In pratica, il completo restauro della strada ha portato ad un allargamento dei marciapiedi da 68 cm a 3,50 metri e ha migliorato l’opera di manutenzione degli spazi pubblici al fine di sostenere lo sviluppo delle attività produttive degli operatori presenti in Via del Babuino e delle Vie limitrofe.
Ultimamente, inoltre, grazie ad una Convenzione  con i volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri, la strada è resa più sicura da rapine e borseggiamenti, costanti accampamenti di senza tetto e banchetti ambulanti per firmare le petizioni, con il risultato di far rispettare quelle norme di buona educazione e costume nella Via, di salvaguardia delle persone e dei beni, che soltanto un occhio attento e addestrato può prevenire.
Numerose poi sono le iniziative culturali e le partnership stilate, in passato e in futuro, per vitalizzare, anche sotto un profilo culturale e di aggregazione sociale di livello, questa rinomata zona del centro storico: concerti in collaborazione con importanti istituzioni, allestimenti scenografici floreali, appuntamenti con eccellenze eno-gastronomiche all’interno delle boutique e, prossimamente, anche una speciale liaison con AltaRoma per valorizzare, all’interno dei negozi aderenti all’Associazione, il talento di giovanissimi artisti e designer legati al mondo della moda e della cultura in generale, evento organizzato in collaborazione con le più importanti Accademie del settore.
Per conoscere le attività della NAB e proporre nuove sinergie di qualità è possibile dunque collegarsi al nuovo portale e scrivere a segreteria@nuovaassociazionebabuino.it