5 dicembre 2016

Razzi, FI: “Porto in Abruzzo Trump, Kim Jong-Un e Putin e gli faccio fare la pace tra arrosticini, sagne e fagioli”

 

Il senatore Antonio Razzi (Forza Italia) è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano, nel corso del format ECG Regione, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.
Razzi ha parlato del suo progetto legato alla politica internazionale: “Voglio portare in Abruzzo i leader. Trump, quando sarà presidente dell’America, Kim Jong Un e Putin. Dobbiamo celebrare la pace tra Stati Uniti e Corea davanti a un piatto di arrosticini. Organizzerei un pranzo stupendo. Arrosticini a volontà, come è nostra tradizione, e poi spaghetti alla chitarre e stagne e fagioli. Serviranno minimo dieci arrosticini a testa, prima mangiano un bel piatto di spaghetti alla chitarra, poi pasta fatta in casa con i fagioli e poi arrosticini per tutti. Dobbiamo provare a portarli in Abruzzo. Se dicessero sì sarebbe un grande successo, non solo per l’Italia, ma per la pace nel mondo. Se riuscissi a fare una cosa del genere potrei vincere il Nobel per la pace, ma io non lo faccio per il premio, lo faccio solo per la pace nel mondo. Noi italiani siamo amati, soprattutto nei paesi asiatici ci adorano, amano il nostro agroalimentare, l’abruzzo potrebbe essere uno dei promotori per la pace nel mondo”.

AUDIO http://www.radiocusanocampus.it/podcast?prog=1517&dl=8618