Roma, Sabella capo di gabinetto con Giachetti sindaco di Roma

Alfonso Sabella, magistrato ed ex assessore alla legalità di Roma Capitale, è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it) , nel corso del format ECG Regione, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

Qualora Giachetti dovesse diventare sindaco di Roma, Alfonso Sabella sarà capo di gabinetto: “Tutto questo passa dal consiglio superiore della magistratura, che deve autorizzarmi. Io sin dall’inizio, in epoca non sospetta, avevo detto che l’incarico che avevo chiesto a Ignazio Marino era quello di vicecapo di gabinetto del Sindaco. Quello è un ruolo tecnico, il gabinetto del sindaco fa da collante tra l’indirizzo politico e la gestione amministrativa. E’ una figura cardine per Roma Capitale, quella figura che potrebbe permettere realmente che i progetti del politico possano essere realizzati attraverso una corretta gestione della macchina amministrativa. E’ un ruolo tecnico, un ruolo riservato esclusivamente ai tecnici, cosa che mi permette di recuperare anche formalmente la mia appartenenza a quel ruolo, anche perché io per Roma sono disponibile per qualunque ruolo, tranne che per ruoli politici. La carica di capo di gabinetto mi consentirebbe sul piano personale di continuare il lavoro che avevo avviato come assessore alla legalità, ma potrei lavorare con molta più efficacia. A quel punto non dovrei aspettare tre anni per valutare il lavoro di un dirigente, ma potrei intervenire direttamente. Quando Giachetti mi ha fatto questa proposta sono stato molto contento. L’idea di poter continuare il lavoro iniziato a Roma per me era molto importante, spero di riuscire a svolgere ancora questo compito. Da capo di gabinetto potrei agire in tempo reale sulla macchina amministrativa“.

AUDIO http://www.radiocusanocampus.it/podcast/?dl=8591

Fonte: Radio Cusano Campus