7 dicembre 2016

Pontecorvo, le strutture ad uso agricolo esenti da Imu e Tarsu

 

Ha vinto il buon senso. Stalle, fienili e rimesse agricole sono esentate dal pagamento di Ici e Tarsu. L’interpretazione normativa sostenuta dalla Coldiretti è stata condivisa dalla società di riscossione Tre Esse. L’intesa è maturata durante un vertice tra le parti favorito dall’assessore comunale all’agricoltura, Nadia Belli. Il caso prende le mosse dalla emissione di cartelle – relative in particolare alle annualità dal 2009 al 2012 – per il pagamento dei tributi locali su alcuni fabbricati censiti, a seguito di una interpretazione letterale dei dati catastali, ad uso abitativo, ma che invece risultano essere a tutti gli effetti ricoveri per animali, depositi o magazzini meramente strumentali allo svolgimento di attività agricole o di allevamento. La Coldiretti, subissata dalle numerose richieste di assistenza avanzate dalle aziende, anche da quelle non associate, si era attivata formalizzando istanze in autotutela. Quando già si profilava una lunga battaglia giudiziaria è arrivato l’incontro chiarificatore, caldeggiato anche dal sindaco di Pontecorvo, Anselmo Rotondo. L’amministratore delegato della Tre Esse ha ufficializzato la propria disponibilità ad aggiustare il tiro in merito ai casi contestati. Nei prossimi giorni gli incaricati della società effettueranno sopralluoghi nelle aziende ricorrenti per certificare la reale destinazione d’uso dei fabbricati ad uso agricolo impropriamente assoggettati ai tributi. “Da parte mia – spiega Nadia Belli – piena disponibilità a dialogare con gli imprenditori agricoli. Chi lavora il proprio terreno per raccoglierne i frutti assolve, oltre a quella economica, anche a una funzione di grande valenza sociale perché coltivare e tenere in ordine i campi aiuta a prevenire allagamenti e dissesti“.

 

About Samantha Lombardi 4027 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it