10 dicembre 2016

Muffa nei biberon antigoccia, richiamati 3 milioni di pezzi dell’azienda “Tommee Tippee”

La società Mayborn Group, proprietaria del marchio “Tommee Tippee”, l’azienda britannica che produce prodotti per bambini, finita nel vortice delle polemiche dopo le numeroso foto denuncia sui social, ha deciso di avviare un richiamo volontario di oltre 3 milioni di biberon di plastica con beccuccio antigoccia per bambini tra i 4 ei 12 mesi di età. La decisione è stata presa dopo che, è stata scoperta che quella parte specifica del biberon che non può essere smontata, tenda ad accumulare acqua e sapone impossibile da rimuovere durante il lavaggio, con il rischio di fare annidare muffa e residui all’interno del beccuccio del biberon antigoccia. La Mayborn ha ricevuto più di 3.000 segnalazioni per la presenza di muffa nel biberon, tra cui 68 segnalazioni di bambini che hanno avuto problemi di salute, tipo diarrea, vomito o altri sintomi associati con il bere da una tazza con la muffa presente nella valvola. Il biberon del marchio britannico Tommee Tippee, infatti, a differenza della maggioranza di altri modelli in commercio non è completamente smontabile per la pulizia. Ciò significa che, anche lavandola con cura, la valvola può mantenere dell’umidità che favorisce lo sviluppo della muffa. Tanto che diversi genitori hanno scoperto la presenza indesiderata solo rompendone il dispositivo. Questo richiamo coinvolge cinque tipi di biberon di plastica con beccuccio antigoccia della “Tommee Tippee Sippee”, tutti aventi un unico pezzo di valvola bianco rimovibile. L’azienda intanto ha diffuso una nota sulla questione. “Desideriamo che tutti siano soddisfatti dei nostri prodotti e cerchiamo sempre di essere all’altezza delle vostre aspettative. Per questo abbiamo ascoltato i nostri clienti e lanceremo una nuova tazza nei prossimi mesi”. Il nuovo prodotto avrà “una valvola con 2 pezzi che potrà essere utilizzata con differenti tipi di liquidi, e sarà più semplice da pulire”. Inoltre, ha aggiunto l’azienda, “stiamo producendo una valvola trasparente disponibile per tutte le mamme e i papà che hanno riscontrato problemi”. La valvola trasparente consentirà di guardare all’interno e avere “la certezza che la valvola sia pulita”. Tutti i dettagli sono disponibili sulla pagina Facebook ufficiale di Tommee Tippee anche Italia, che infine ha precisato: “i problemi riscontrati sono relativi solo alla valvola monopezzo presente nella nostra gamma di tazze e non riguardano nessuno degli altri prodotti Tommee Tippee”. Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, chiude il comunicato stampa dell’allerta pubblicata sul sito istituzionale statunitense con una raccomandazione:” I genitori che hanno acquistato questo prodotto dovrebbero immediatamente portarli lontano dalla portata dei bambini”.

Giovanni D’AGATA