3 dicembre 2016

Davide Giugliano secondo in Gara 1 a Donington

Si allunga la striscia di podi consecutivi per il team Aruba.it Racing – Ducati, che ha centrato il secondo posto in Gara 1 del campionato mondiale Superbike a Donington con Davide Giugliano. Chaz Davies, scattato prontamente dalla prima fila per prendere inizialmente il comando della gara, è incappato suo malgrado nel suo primo ritiro della stagione a causa di una doppia scivolata.
Protagonisti di un’ottima partenza dopo essersi qualificati rispettivamente in seconda e quinta posizione al termine della Superpole, Davies e Giugliano si sono portati immediatamente al primo e secondo posto, impostando in tandem il passo di riferimento. Nel corso del sesto giro, una scivolata alla curva 12 ha fatto perdere terreno a Davies, rientrato in sedicesima posizione, lasciando Giugliano in testa. L’italiano si è staccato progressivamente dagli inseguitori insieme a Sykes, conducendo la gara fino a sei giri dal termine per poi chiudere al secondo posto e centrare così il suo secondo podio consecutivo dopo quello colto sotto la pioggia in Malesia. Davies, risalito caparbiamente fino alla nona posizione, è stato sfortunatamente protagonista di una seconda caduta, questa volta alla curva 8, che gli ha impedito di riprendere la corsa. Il gallese resta comunque al secondo posto della classifica iridata con 215 punti mentre Giugliano guadagna una posizione ed è ora quarto con 138 punti in attesa di tornare in pista domani per Gara 2, fissata per le ore 15 locali (CET -1).
Davide Giugliano (Aruba.it Racing – Ducati #34) – 2º
“È stata una gara dura, sia per le gomme che per il fisico. La battaglia con Sykes è stata corretta e divertente. Abbiamo fatto praticamente tutta la gara incollati, mi aspettavo un piccolo calo da parte sua ma è stato più veloce negli ultimi giri e quando ho provato a tenere il suo passo mi sono reso conto che sarebbe stato troppo rischioso, quindi ora proveremo a fare qualche piccola modifica insieme alla squadra per migliorare appunto nelle fasi finali della gara. Tornare sul podio dopo la Malesia è sicuramente un risultato positivo, ma non siamo ancora al 100% del nostro potenziale e non vogliamo accontentarci”.
Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati #7) – Rit.
“Sono ovviamente dispiaciuto. Ci siamo presentati in gara con alcuni punti di domanda dopo aver perso 40 minuti preziosi durante le prove. Il venerdì è importantissimo per trovare il giusto setup e scegliere le gomme adatte, e sfortunatamente non siamo riusciti a sfruttarlo pienamente. Oggi volevo prendere confidenza con la moto giro dopo giro per poi valutare le nostre opportunità. Forse abbiamo sbagliato la scelta dello pneumatico anteriore, ma non è stata questa la causa della caduta. Quando ho lasciato i freni, in entrambi i casi, l’anteriore si è scaricato un po’ bruscamente. È stato comunque positivo l’aver guidato la corsa all’inizio, ripartiremo da lì per rifarci domani”.
Ernesto Marinelli, Direttore Progetto Superbike
“È stata una gara senza dubbio dolceamara. Da una parte siamo molto contenti per Davide, che con il suo secondo posto ha confermato il trend positivo dopo la Malesia, facendo ulteriori passi avanti verso l’obiettivo della vittoria, che oggi è stata per lui molto vicina. Dall’altra siamo dispiaciuti per Chaz, uno zero in classifica in questa fase del campionato pesa molto, ma è inutile recriminare e bisogna guardare avanti per reagire con decisione domani. Entrambi hanno dimostrato di poter essere molto competitivi, quindi sono fiducioso che troveremo tutti insieme la quadratura del cerchio per migliorarci ulteriormente in Gara 2”.
Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5930 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.