8 dicembre 2016

Oggi si è conclusa con successo la prima edizione del Master in ”Riabilitazione logopedica del bambino ipoacusico”. Organizzato dalla UOSD di chirurgia protesica della sordità dell’AORN Santobono-Pausilipon, con il supporto non condizionante della Cochlear. presieduto dal Dottor Antonio della Volpe e dal Dr Nicola Masi, è durato 4 mesi. Il percorso formativo offerto alle terapiste del linguaggio, in 58 ore di cui 40 di tirocinio, ha seguito un unico obiettivo: la presa in carico globale del bambino affetto da sordità grave e profonda e della sua famiglia. Grande soddisfazione è stata manifestata dalla D.ssa Antonietta De Lucia su partecipazione e risultati ottenuti. Lei che da sempre ha creduto nell’iniziativa, ha sottolineato quanto sia importante che ciascun membro dell’Equipe curante offra il proprio contributo nell’ottica della interdisciplinarietà. Il dottor A. Vacalebre, le dottoresse V. Ippolito e I. Buonissimo I, in qualità di segreteria scientifica, hanno avuto l’importante ruolo di garantire che le proposte terapuetiche fossero conformi alle attuali linee guida. Le attività hanno avuto il giusto impulso grazie alla sintonia interpersonale e strumentale dei relatori: I. Buonissimo, E. Capolongo, A. De Lucia, V. De Maio, A. Della Volpe, F. Feltrin, V. Ippolito, R. Izzo, V. Pastore, A. Vacalebre, A.M. Varricchio e S. Garofalo.

Le 20 logopediste diplomatesi, hanno sostenuto un soddisfacente esame finale, dando alla commissione prova della preparazione sulle principali tematiche: terapia uditivo-verbale, approccio riabilitativo integrato, differenti approcci alla sordità infantile.

Valutando anche gli elementi di criticità dell’intero percorso formativo, con lo sguardo verso il futuro, il dr A. Della Volpe e la dr.ssa A. De Lucia, hanno rilanciato una sfida migliorativa per il prossimo anno: l’articolazione della prossima edizione, vedrà l’intero corpo docente impegnato ad offrire esperienze di partecipazione diretta, sempre più ricche di casi clinici e sempre più inclini ad attività pratiche dirette e indirette.