4 dicembre 2016

“direzioniAltre”: lo spettacolo non convenzionale

 

Una kermesse per avvicinare il pubblico alla creatività della scena contemporanea italiana. OfficinaTwain 14/16 – Centro di Promozione Culturale del Territorio, officina culturale della Regione Lazio, propone la Rassegna “direzioniAltre: quattro spettacoli per avere un assaggio sulle novità della scena artistica contemporanea. Giunta alla sua terza edizione, si tratta di una rassegna aperta alla contaminazione, che spazia fra danza e teatro. Con la direzione artistica di Loredana Parrella, “direzioniAltre” crea un’ occasione di incontro e confronto, alternando gli spettacoli in spazi cittadini e non convenzionali.

La Rassegna si svolgerà il 2 Giugno a Tolfa, presso il Teatro Claudio e l’Anfiteatro Pompilio Tagliani, nel Giardino della Villa Comunale.

In apertura, la Compagnia Settimo Cielo/ Officina E.S.T. con lo spettacolo pomeridiano per bambini “Il sogno di Henry” presso il Teatro Claudio; la rassegna si sposta in serata presso l’Anfiteatro Pompilio Tagliani, dove andranno in scena “Le città [in]visibili” una coproduzione Cie Twain_Nuovi Autori/Argot Produzioni, “Il Cigno” di Cie Twain physical dance theatre e “The three legged race” di Compagnia Borderline Danza.

Di seguito il programma dettagliato:

Ore 17.00 – Teatro Claudio

“Il sogno di Henry”

spettacolo per bambini di Settimo Cielo/Officina E.S.T.

Ingresso 3 €

Henry è un pittore che cerca di dipingere l’opera perfetta, quella che sarà in grado di restituire agli abitanti della terra i loro sogni rubati da una strega cattiva. Con l’aiuto di una fata benefica che gli dona mille colori e ispirato dall’amore, Henry riuscirà nella sua impresa. La storia insegna il significato dell’arte, perché sia così necessaria all’uomo e quindi vada rispettata e protetta. Lo spettacolo, di tecnica mista (attori, proiezioni e teatro d’ombre), si avvale della collaborazione di un grande artista italiano: Enrico Benaglia, che firma immagini e pupazzi.

Di Gloria Sapio

con Maurizio Repetto

e il teatro d’ombre di Silvio Gioia

Dalle ore 21:00 – Anfiteatro Pompilio Tagliani

Villa Comunale Fondazione CARICIV

Ingresso gratuito

“Le città [in]visibili”

Cie Twain_Nuovi Autori /Argot Produzioni

Un’opera collettiva in cui la parola, la musica, la danza, la video-arte interagiscono tra loro con la stessa libertà dei jazzisti nel corso di un’improvvisazione. Dall’analisi della struttura dell’opera di Italo Calvino. Al centro l’incontro tra il viaggiatore Marco Polo e l’imperatore dei tartari Kublai Khan: il Grande Imperatore interroga il Mercante Veneziano per sapere quanto vasto è il suo impero e quante sono le città che lo abitano; ma non solo, vuole anche sapere qual è la loro consistenza e quali sono i pensieri dei loro abitanti.

Voce Tiziano Panici

Musica dal vivo Giovanni di Giandomenico

Progetto coreografico Yoris Petrillo

Progetto visivo Invisiblecities – Urban Multimedia Festival

coproduzione Cie Twain_Nuovi Autori/Argot Produzioni

Ore 21.30

“Il Cigno” di Cie Twain physical dance theatre

(La performance sarà accompagnata da un aperitivo offerto da Twain)

Mettere in scena variazioni e possibilità: giocare, respirare, ricominciare ogni volta. Vivere la sorpresa per la nascita del gesto dal suono e viceversa. Affacciarsi al ritmo, sperimentare la parola, il canto, osare un’immagine sonora in relazione con la danza. Far vibrare la materialità del suono accettando la voce come corpo in scena.

Un progetto di Loredana Parrella

Con Elisa Melis

Con l’incursione drammaturgica di Roberta Nicolai

Produzione Cie Twain 2016

Con il sostegno del MiBACT – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Ore 22.00

The three legged race” di Borderline Danza

La gara delle tre gambe, qui intesa come metafora relazionale, è un gioco che richiede complicità ed equilibrio tra i due che corrono insieme. Ma come in ogni rapporto se si tira troppo o troppo poco l’equilibrio può diventare instabile. Attraverso le diverse fasi della vita i due personaggi in un continuo “tira e molla”, a volte assecondando, altre volte rifiutando questa dipendenza reciproca, cercano di liberarsene. Ma ciò che li ha uniti si rivela più forte del desiderio di libertà.

Concept, coreografia e regia: Susan Kempster

Interpreti: Natalia Cristofaro, Adriana Cristiano

Produzione: La Katalitica, Borderline Danza 2012, RaID Festival

Con il sostegno del MiBACT – Ministero dei beni e le attività culturali e del turismo, Regione Campania

Lo rassegna è inserita all’interno della programmazione OfficinaTwain 14/16 Centro di Promozione Culturale del Territorio – Officina Culturale della REGIONE LAZIO a cura di Associazione Culturale Twain.

Info e prenotazioni: info@cietwain.com – 3246105349 – www.cietwain.com/