3 dicembre 2016

Roma – Conapo, protesta dei vigili del fuoco davanti la sede del PD

 

“Presidente Renzi chiediamo solo parità di trattamento, non può continuare ad ignorare che i Vigili del Fuoco percepiscono 300 euro al mese in meno degli altri Corpi dello Stato e che non hanno pari trattamento pensionistico, pur rischiando quotidianamente la vita per la sicurezza dei cittadini” ha urlato in continuazione al megafono Antonio Brizzi, il segretario generale del Conapo sindacato autonomo vigili del Fuoco, verso la direzione del Partito Democratico.

“Siamo stanchi di essere presi a pesci in faccia dalla politica, non siamo un corpo di serie B – intona il segretario del Conapo – presidente Renzi per te i Vigili del Fuoco non sono servitori dello Stato ? Non meritano l’attenzione del tuo governo ? Tagliate i veri sprechi dello stato e dateci la parità di trattamento !”.

I rappresentanti del sindacato Conapo hanno esposto cartelli con scritto “non chiediamo privilegi ma parità di trattamento retributivo e pensionistico con gli altri corpi dello stato, per i vigili del fuoco i soldi non ci sono mai ma per la casta li trovate sempre …. Renzi e Alfano dimostrino rispetto per i Vigili del Fuoco e mettano all’ ordine del giorno misure di equiparazione delle nostre retribuzioni e delle nostre pensioni ! ”.

Il Conapo, che la settimana scorsa aveva manifestando davanti alla sede nazionale di Ncd e a tutte le prefetture d’Italia per gli stessi motivi, ha annunciato che “le proteste per chiedere parità di trattamento continueranno”.