11 dicembre 2016

Monteporzio – Mobilitazione per Villa Gammarelli, uno straordinario bene architettonico da restituire alla collettività

Il Governo ha stanziato 150 milioni di euro per recuperare, ristrutturare o reinventare un luogo pubblico da restituire alla collettività chiedendo ai cittadini di segnalare con una semplice email dove intervenire.

La Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini nell’ambito di questa iniziativa ha deciso di proporre un intervento per il definitivo recupero di Villa Gammarelli a Monte Porzio Catone.

Lo splendido edificio risalente presumibilmente al 1870, si inserisce nella tradizione delle ville nobiliari costruite nel territorio fin dall’antichità. La parte più antica della villa, che prende il nome dalla famiglia che la fece costruire, corrisponde alla struttura semi-quadrata dove è ubicato l’ingresso. Questa fu oggetto di ristrutturazioni e ampliamenti dei quali il più significativo è il corpo absidale aggiunto sul lato nord che contiene una volta affrescata con struttura in legno, ormai quasi distrutta. In questa parte dell’edificio si possono riconoscere in maniera evidente caratteristiche costruttive ed elementi decorativi della fine dell’ottocento sia nelle stanze interne, che nei prospetti esterni. Le scale e la piccola corte interna dividono questa ala del fabbricato dall’ala “moderna” di forma rettangolare, realizzata intorno al 1925, dopo il passaggio dell’edificio all’Istituto di rieducazione della gioventù abbandonata.

Il parco che circonda il fabbricato principale è caratterizzato da essenze arboree di particolare pregio, quali lecci, castagni, querce, ulivi e piante da frutta, che donano a questo luogo un forte carattere naturalistico. Questo si unisce al valore panoramico e a quello storico-archeologico legato alla presenza di resti archeologici all’interno del sito.

Dopo anni di abbandono l’intera proprietà è stata acquistata dalla Comunità Montana che ha iniziato un percorso di recupero delle strutture della Villa con il consolidamento delle strutture portanti e il ripristino delle facciate esterne e del tetto. Restano però da recuperare gli interni!

Per questo vi chiediamo di aiutarci a sostenere il progetto. Basta inviare entro il 31 maggio una mail a bellezza@governo.it scrivendo nell’oggetto: Villa Gammarelli, Monte Porzio Catone (Rm).

Insieme potremo restituire alla collettività questo straordinario patrimonio architettonico.

About Samantha Lombardi 4035 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it