10 dicembre 2016

Mondiale Enduro: weekend sfortunato per il Team Italia

Per il Team Italia Enduro è appena trascorso un weekend difficile, dove nel quinto e sesto round del Campionato del Mondo disputatosi a Grevena in Grecia, Michele Marchelli e Matteo Rossi impegnati nella categoria Junior e Mirko Spandre nella Youth hanno dovuto lottare contro mille avversità per restare in gara.

Marchelli, dopo aver conquistato la seconda posizione nel Supertest di venerdì sera, era costretto a chiudere la prima giornata di gara oltre il tempo massimo consentito perché rimasto impantanato nel fango all’ultimo controllo orario. La sfortuna colpiva anche Matteo Rossi che cadeva in un trasferimento procurandosi una frattura alle costole che lo costringeva al ritiro. Diversa la gara di Mirko Spandre che chiudeva la prima prova speciale con il miglior tempo della sua categoria e terminava la gara in sesta posizione.

Nella seconda giornata di gara, Rossi a causa dell’infortunio del giorno precedente non si presentava al via; Marchelli invece dopo un buon inizio di gara, si posizionava tra i primi dieci, fino a quando nell’ultima estrema, complice un inconveniente tecnico dovuto alla catena caduta per ben due volte, non perdeva minuti preziosissimi e doveva accontentarsi del 17° piazzamento; infine Mirko Spandre non riusciva a chiudere la gara per una distorsione al ginocchio provocata da un incidente durante la quinta prova speciale.

Alex Zanni, Tecnico FMI, ha così commentato il weekend: “Non è stato un fine settimana positivo. Vista la pioggia e il fango, le condizioni di gara erano davvero complicate, ma lo erano per tutti i piloti. I nostri ragazzi hanno riscontrato diversi problemi, e non sono riusciti ad esprimersi al meglio. In vista delle prossime gare, dovranno cercare di dare nuovamente il massimo”.