4 dicembre 2016

Roma – Verghini si candida consigliere nel II° Municipio, il 2 maggio la presentazione

Il 26 Maggio 2016 alle ore 19:00 presso il Nina’s (Prime) – sede del Comitato elettorale di Niccolò Di Raimondo, Candidato al Comune e che interverrà all’evento – verrà presentata la candidatura a Consigliere del II° Municipio della Città di Roma dell’Avv. Emanuele Verghini, viterbese di nascita ma che da circa 25 anni risiede e da oltre 15 anni lavora nel territorio del Secondo Municipio a Roma.

Lo rende noto lo stesso candidato con un comunicato stampa che aggiunge: “Roma ed il Municipio nel quale viviamo e lavoriamo tutti i giorni è al primo posto nel nostro cuore. Ed è al primo posto nell’impegno che vogliamo dedicarle per farla tornare in vetta alla classifica delle capitali europee: non possiamo, non vogliamo rassegnarci alla condizione desolante che affligge oggi la nostra città”.

“È sotto gli occhi di chiunque ci viva, che Roma ha accumulato un ritardo di circa quarant’anni rispetto alle altre capitali d’Europa: sporcizia delle strade e dei parchi pubblici, assenza e cattiva manutenzione delle aree attrezzate per i bambini, etc. etc.”

“In questi anni – prosegue l’Avv. Verghini – si è dilatato un debito di oltre 15 miliardi di euro nelle casse del Comune. Uno sperpero di denaro che non è corrisposto a un potenziamento dei servizi essenziali”.

“Due esempi su tutti: metropolitana e parcheggi – conclude Verghini –: la Ferrovia metropolitana di Parigi si snoda su sedici linee lunghe in totale 219 chilometri. Londra ha dodici linee metro che coprono 402 chilometri di tracciato. Ebbene, di fronte a questi dati è impressionante rilevare che la metropolitana di Roma è lunga appena 60 chilometri. I Parcheggi interrati della sola città di Parigi corrispondono alla quasi totalità (85%) di quelli presenti in tutto il territorio nazionale italiano. Anche se trascurata, Roma resta la città più bella del mondo e questo anche alla ricchezza dei suoi dintorni: basti pensare al Territorio della Tuscia e del suo Capoluogo, la Città dei Papi di Viterbo, così ricca di storia, cultura e peculiarità agroalimentari. È oltremodo doveroso consegnarle un’amministrazione che sia capace di recuperare il terreno perduto. Per rientrare in partita, la nostra città ha bisogno di una squadra competente. “Roma Popolare – per Marchini sindaco”, la lista da me fondata – tra gli altri – insieme ai fratelli De Lillo, Niccolò Di Raimondo e Beatrice Lorenzin, presenta una rosa di persone adatta a questo ruolo”.