2 dicembre 2016

Calcio – Lega Pro, Fabbro e il ‘Tractor’ Leccese regalano alla Lupa Roma un successo meritato contro il Prato

(AFA) APRILIA, ITALIA 21 MAGGIO 2016- CALCIO GIORNATA DI ANDATA DEI PLAY OUT DEL CAMPIONATO DI LEGA PRO 2015/16 DEL GIRONE B: LUPA ROMA FC Vs PRATO.(foto di Fabio Alfano)

 

La Lupa Roma del Presidente Alberto Cerrai si aggiudica il primo round della doppia sfida nei play-out contro il Prato. Moderata soddisfazione al termine dell’incontro vinto con merito dalla squadra di David Di Michele che si aggiudica 2-0 il primo match. Gli ultimi decisivi 90 minuti della stagione separano ad oggi la Lupa Roma dal conquistare per il secondo anno consecutivo la permanenza in Lega Pro e poter vivere, nella prossima stagione, il terzo anno di professionismo. Indisponibili Celli, Volpe e Ricci, Di Michele si affida all’ormai consolidato 4-3-3 con Malaccari (autore di una prova sontuosa) che si porta ad agire nel tridente insieme a Fofana e Tajarol. Perrulli, avendo fatto differenziato tutta la settimana, parte dalla panchina pronto a subentrare nella ripresa.

Dopo appena 5 minuti subito la prima occasione per la Lupa Roma con Fofana che trova in ottima posizione Zappacosta che, di sinistro, calcia di poco alto sopra la traversa. Il Prato non si chiude a riccio e al 15’ sfiora il vantaggio con Moncini che, da buona posizione, chiama Anedda al grande intervento d’istinto con il piede. Passano appena 5 minuti ed è ancora il Prato che si rende pericoloso con una conclusione di Gabbianelli che, dai 30 metri, costringe Anedda a deviare il tiro in angolo. Prima del termine della prima frazione di gioco è nuovamente Zappacosta che, su assist di Tajarol, spedisce a lato.

Nella ripresa la Lupa Roma scende in campo ancora più determinata e dopo 6 minuti cambia completamente inerzia il match: Malaccari, involatosi verso la porta avversaria, viene steso in modo chiaramente falloso da Ghidotti. Secondo giallo ineccepibile e spogliatoi anzitempo per il centrale difensivo del Prato. Approfittando del fallo, Di Michele decide di operare il primo cambio: fuori Cristiano, dentro Giampietro Perrulli (autore di 40 minuti di grandissima qualità) che, appena entrato, si incarica di battere il calcio di punizione con il destro a giro. La traiettoria disegnata è un cioccolatino per Fabbro che, sovrastando di testa il capitano del Prato Ghinassi, realizza di testa la rete dell’1-0 facendo letteralmente esplodere di gioia tutto il Quinto Ricci di Aprilia. La Lupa Roma prende coraggio e cerca in tutti i modi di raddoppiare in vista del ritorno: all’11’ ci prova D’Agostino che, con un sinistro teso ma non angolato chiama Rossi alla presa in due tempi. Al 12’ Tajarol in mezza rovesciata tenta l’eurogol che finisce però a lato.

Al 30’ è il momento del secondo cambio in casa Lupa Roma: fuori Tajarol, dentro Leccese. Neanche il tempo di entrare che 50 secondi più tardi ‘El Tractor’ Leccese realizza di testa su sponda di Sfano’ dopo assist di Zappacosta raddoppiando per la Lupa Roma. Nel finale al 40’ Leccese viene letteralmente tirato giù ed atterrato sugli sviluppi di un calcio piazzato ma l’arbitro non ravvisa gli estremi per assegnare un calcio di rigore. Di visione diversa è invece il sig. Tardino di Milano che 8 minuti più tardi assegna un calcio di rigore al Prato per fallo di Pasqualoni su Benucci. Sul dischetto si presenta Moncini che, di destro, si vede deviare e poi bloccare la conclusione da un superlativo Anedda che, con la mano bassa, salva di fatto il 2-0 acquisito dalla Lupa Roma.

Termina così 2-0 il primo confronto tra Lupa Roma e Prato con la sfida decisiva che si disputerà sabato 28 maggio alle ore 15,00 in terra toscana con la speranza che la squadra di Di Michele mantenga la stessa grinta, la stessa concentrazione e la stessa determinazione odierna. Un piccolo passo verso la Lega Pro è stato fatto grazie alle reti di Alessandro Fabbro e del Tractor Luciano Leccese che, partito 5 anni fa in Eccellenza con la Lupa, nei momenti decisivi non tradisce mai.

LUPA ROMA – PRATO                   2-0

LUPA ROMA: Anedda, Daffara, Pasqualoni, D´Agostino, Sfano’, Fabbro, Malaccari (34’st Belkaid), Zappacosta, Fofana, Cristiano (6’st Perrulli), Tajarol (30’st Leccese). All.: Di Michele. A disp.: Di Mario, Losi, Silvagni, Sembroni, Ferrari, Tulli, Cianfriglia.

PRATO: Rossi, Corvesi, Eguelfi, Catacchini, Ghinassi, Ghidotti, Moncini, Serrotti (13’st Boni), Ogunseye, Gabbianelli (38’st Benucci), Capello (7´st Gaiola). All.: Malotti. A disp.: Bardini, Rivas, Malotti, Lucarini, Regolanti, Cela.

ARBITRO: sig. Andrea Tardino di Milano.

ASSISTENTI: sigg. Luca Solazzi di Avezzano e Andrea Dessena di Ozieri.

QUARTO UOMO: Pierantonio Perotti di Legnano.

MARCATORI: 7’st Fabbro, 31’st Leccese.

NOTE – Al 47’st Moncini si fa parare un calcio di rigore da Anedda (L). ESPULSO: 6’st Ghidotti (P) per doppia ammonizione. CALCI D’ANGOLO: 2-1 per la Lupa Roma. AMMONITI: Tajarol, Leccese (L); Capello, Corvesi, Ogunseye, Eguelfi (P). RECUPERO: 2’pt, 5’st.

Fonte Alfano/Lupa Roma FC

Valerio D’Epifanio