9 dicembre 2016

Calcio II° Categoria, Città di Montecompatri, Raspa: “Il prossimo anno cercheremo di essere protagonisti”

Il Città di Montecompatri sta già lavorando sul futuro. La società del presidente Tonino Raspa si è già mossa in vista della prossima stagione come conferma il massimo dirigente biancoverde. «Abbiamo già parlato con i tecnici Cesare Maiolatesi e Fabrizio Brunetti e in linea di massima abbiamo trovato l’accordo per continuare assieme, poi è chiaro che, non essendo professionisti, tutto potrebbe cambiare tra un mese qualora arrivi loro un’offerta importante. Lo stesso discorso vale per l’ossatura della squadra che ha terminato la stagione: mercoledì avremo una cena societaria anche per chiarire alcune situazioni, ma l’idea è quella di confermare la base del gruppo di quest’anno». La stagione del Città di Montecompatri, in effetti, è stata positiva. «Rispetto alle grandissime difficoltà avute negli anni scorsi, in questo campionato la squadra si è espressa su buoni livelli – dice Raspa – Certo, avremmo potuto gestire meglio la bellissima prima parte di stagione e invece nel girone di ritorno la squadra ha perso qualche colpo. Ma nel complesso l’annata è rimasta positiva». Degli errori visti quest’anno, comunque, bisognerà farne tesoro e cercare di non ripeterli in futuro. «Il prossimo anno cercheremo di essere protagonisti – sottolinea Raspa -, provando a rimanere il più a lungo possibile nelle zone di vertice». La sua prima annata da presidente, in ogni caso, gli ha lasciato sensazioni positive. «Rispetto al dover fare il semplice coordinatore o dirigente, cambia tutto – spiega Raspa – Ci sono responsabilità notevoli, ma alla fine le cose sono andate abbastanza bene». Tra le novità della prossima stagione ce ne potrebbe essere una proprio a livello di organigramma. «Sto cercando la figura di un direttore sportivo che possa fare da tramite tra me e la squadra per rendere il nostro club più strutturato» rivela Raspa il quale poi conferma che «il Città di Montecompatri giocherà ancora nella struttura di via di Campogillaro. Ci sono buoni rapporti con la società che ha in gestione l’impianto sportivo e avremo la possibilità di fare attività a Montecompatri anche nella prossima stagione».