10 dicembre 2016

Rossi, zampata da pole al Mugello

I dodici migliori delle libere si sfidano per l’alta griglia di partenza al GP d’Italia ed il migliore è Valentino Rossi che con un giro super si impone sul missile Ducati pilotato da Andrea Innone e dominatore fino alla qulifiche. Al secondo posto l’ottimo Maverick Viñales e le speranze Suzuki Ecstar.

Le Q2 partono con l’ingresso di Aleix Espargaro, Suzuki Ecstar e Scott Redding, Octo Pramac Yakhnich come due migliori delle Q1 a giocarsi le prime dodici posizioni in griglia di partenza nei 15 minuti di Q2. Andrea Dovizioso, Ducati Team, lotta contri i problemi al collo che lo hanno frenato anche nel venerdì di libere e alla fine sarà solo terzo delle prime qualifiche, tredicesimo in griglia di partenza.

Fasi inziali con i protagonisti della classe regina che uno a uno prendono la via della tracciato con condizioni climatiche ottime, 27 gradi la temperatura della pista, 40° quella dell’asfalto e un nessuna nube in cielo. La lotta per la pole della massima cilindrata può partire.

Jorge Lorenzo, Movistar Yamaha è il primo ad uscire dai box seguito da altri piloti. Primo giro di studio e si parte alla caccia della pole, con Iannone negli scarichi della M1 numero 99. Marc Marquez, Repsol Honda, segue a distanza. È il pilota Ducati Team a segnare il primo miglior crono, 1:46.727s, seguono i due spagnoli con quarto Danilo Petrucci del team Octo Pramac Yakhnich. Valentino Rossi e Maverick Viñales si lanciano nel loro miglior crono, il numero 25 è secondo e il Dottore ottavo provvisorio.

A metà qualifiche domina sempre il pilota di Vasto che spinge ancora per cementare la sua posizione; e abbassa ancora il crono, 1:46.607s sempre più uomo pole al Mugello ma il finale sarà da forti emozioni. Lorenzo ci prova ma è solo quarto. Viñales e Marquez sono ancora secondo e terzo quando Dani Pedrosa, pilota HRC, scavalca Petrucci al quinto posto, poi ripreso dal numero 9 su GP15. Rossi è per ora ottavo, rientra e si prepara per la bagarre finale.

Piloti ai box e di nuovo in pista per gli ultimi due minuti di qualifiche. Il Dottore fa un giro super e lancia la zampata, nuova pole che spodesta il missile Ducati dalla prima piazza della griglia di partenza italiana con il crono di 1:46.504s. Il tifo del Mugello esplode per la 63esima pole del nove volte iridato. Rossi resiste prima a Marquez che si posiziona in seconda fila con il quarto tempo, poi al giro forte di Viñales, suo futuro compagno di box e secondo davanti a Iannone. Anche Lorenzo si lancia alla conquista della pole ma è quinto. Petrucci invece partirà dalla nona posizione, ottima prova al suo secondo GP.

Alle 14:00 ora italiana prenderà il via la gara, sesto appuntamento della stagione.

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.