10 dicembre 2016

Calcio – I° Categoria, Nuova Virtus, Bazzucchi: “Anno positivo, per il futuro cercheremo di rafforzarci”

Qualcosa bolle in pentola in casa Nuova Virtus. A farlo capire è il presidente onorario Enzo Bazzucchi che quest’anno ha affiancato il massimo dirigente Roberto Grossi nel percorso (il primo della storia del club) in Prima categoria. «Stiamo cercando di muoverci per rendere più forte la società in vista della prossima stagione. Anche per questo, abbiamo avviato dei contatti col presidente della Ss Le Mole Stefano Serani per un’ipotetica unione di intenti che possa dotare il nostro club di un settore giovanile come quello che lui è riuscito a formare con la sua società. Nei prossimi giorni capiremo se questi tentativi sono andati a buon fine». Il suo rientro in prima persona nel mondo del calcio, comunque, è stato soddisfacente. «In realtà non ero mai realmente uscito da questo ambiente – sottolinea Bazzucchi – D’altronde il periodo è quello che è per tutta l’Italia e a Santa Maria delle Mole le cose non sono diverse, anzi se possibile sono peggiori. Non ci sono persone disposte a portare avanti un impegno così gravoso nel mondo del calcio dilettante, quindi visto che sono di questa zona sento una sorta di dovere morale nell’impegnarmi in prima persona. Ho trovato un gruppo di persone con cui collaborare in maniera proficua e da quel punto di vista il bilancio è sicuramente positivo». Il giudizio non cambia quando si parla dell’annata della prima (e unica) squadra della Nuova Virtus. «In relazione a quelle che sono le nostre possibilità e considerando che il gruppo veniva da due promozioni consecutive, direi che il campionato è stato soddisfacente e il settimo posto finale un discreto piazzamento». Nella parte finale, inoltre, è entrato a far parte della Nuova Virtus un amico di vecchia data di Bazzucchi. «Sono felice che Enzo Serantoni abbia accettato di sedersi sulla nostra panchina: lui è stato un mio giocatore e poi un allenatore importante nel Santa Maria delle Mole e a lui mi lega un bel rapporto di amicizia. Al 99% rimarrà con noi anche nella prossima stagione». La chiusura è per i complimenti alla Lepanto, altra squadra di Marino che ha centrato il prestigioso traguardo dell’Eccellenza alzando al cielo la Coppa di Promozione. «A loro vanno le più vive congratulazioni – spiega Bazzucchi – Tra l’altro in quel gruppo c’è un pezzo importante del vecchio Santa Maria delle Mole, da mister Leone ad alcuni giocatori, quindi non posso che essere felice per loro».