6 dicembre 2016

Anagni – Ex Deposito Militare, potenzialmente in vendita

Ieri mattina l’amministrazione comunale di Anagni ha presentato, nella Sala stampa della Camera dei deputati, l’avviso esplorativo che ha come obiettivo l’acquisizione di manifestazioni di interesse, a livello europeo, per l’acquisto dell’ex deposito militare di Anagni. Si tratta di un’area di 187 ettari acquistata dal Comune negli anni passati per 6 milioni di euro.

Insieme al sindaco Fausto Bassetta sono intervenuti i deputati Renzo Carella e Nazzareno Pilozzi. Il primo ha parlato di un “sito strategico” che potrebbe portare benefici anche dal punto di vista occupazionale in un territorio contraddistinto da una forte crisi economica ed ha assicurato la necessaria prudenza nel valutare gli eventuali progetti che arriveranno. “da questo punto di vista – ha aggiunto – il sindaco Bassetta è una garanzia”. Carella ha anche informato circa  la presa visione dell’avviso da parte dell’Ambasciata cinese che lo porterà all’attenzione della Camera di commercio del proprio Paese. L’onorevole Pilozzi ha definito questo avviso del Comune di Anagni “un’opportunità per il territorio da non perdere“, rilevando la necessità di attrarre investimenti per recuperare gli anni persi e per creare nella zona poli di eccellenza che possano creare  posti di lavoro e più benessere.

Il sindaco Fausto Bassetta  ha ripercorso l’iter e le motivazioni che hanno portato l’amministrazione comunale a decidere di testare il mercato per l’eventuale vendita dell’ex polveriera, valore 12 milioni di euro, spiegando anche come il pagamento del mutuo grava pesantemente sulle casse comunali (300 mila euro l’anno). “Abbiamo iniziato un percorso – ha dichiarato il sindaco di Anagni – che ha come finalità lo sviluppo del territorio e la riqualificazione della zona. Il Comune non ha alcun vincolo in quanto questo avviso ha solo un valore informativo ed è destinato a verificare la disponibilità  di operatori economici a presentare un’offerta”. Bassetta ha quindi ricordato le funzioni  con le quali l’area è compatibile: commerciale, direzionale, terziaria, ricreativa, naturalistica, didattica, espositiva, congressuale, agricola, sportiva, turistica, innovazione tecnologica.

La presentazione è stata  corredata da un video realizzato nell’ex polveriera per far conoscere, anche attraverso le immagini, la vastità dell’area e le molteplici opportunità che l’immobile offre.

About Samantha Lombardi 4017 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it