11 dicembre 2016

La Mille Miglia a Macerata

Lucio Dalla ne cantava la magia, quando Bologna era tappa fissa all’andata e al ritorno. Fellini vagheggiava in Amarcord gli anni in cui Tazio Nuvolari faceva impazzire l’Italia. Nel 1994 è diventata un videogioco.

Domani (venerdì 20 maggio) la Mille Miglia arriva a Macerata con il suo carico di fascino senza tempo e quei gioielli di tecnologia e ingegneria motoristica capaci di lasciare a bocca aperta grandi e piccini. Appuntamento alle 11.30 con il passaggio del Ferrari Tribute e del Mercedes-Benz Challenge, poi, dalle 13.30, una dietro l’altra le 450 signore d’epoca sfileranno lungo Corso Cavour per avventurarsi, attraverso i Cancelli, nelle splendide vie del centro storico maceratese.

In piazza della Libertà è allestito il controllo a timbro: man mano che lo staff dell’Automobile Club Macerata registrerà il passaggio degli equipaggi della corsa più bella del mondo, Giuseppe Saluzzi -esperto di automobilismo storico – racconterà la storia della manifestazione che continua a conquistare il cuore di migliaia di persone, spiegando i dettagli tecnici delle auto partecipanti e commentando con i piloti la loro esperienza attraverso l’Italia e le Marche.

Dopo la gimkana per le vie della ‘cocolla’, quell’intreccio che va da piazza Strambi a Via Ciccarelli tanto apprezzato da chi ama l’automobilismo, una volta usciti dalla Porta Picena e salutato lo Sferisterio, i bolidi si lanceranno nelle cinque prove cronometrate di Viale Trieste e Viale Puccinotti, quindi potranno sostare per il pranzo sulla Terrazza dei Popoli ai Giardini Diaz. La prima ripartenza è prevista per le 14.30: per questa edizione gli organizzatori hanno voluto rivolgere lo sguardo a est, per cui la MM si dirigerà alla volta di Civitanova Marche anzi che Sarnano, come era stato nel 2014 e 2015. All’altezza della Chiesa di Santa Maria delle Vergini, le auto saranno riallineate per affrontare i 9 km di prova di velocità media fino a Morrovalle.

Mille Miglia, però, non è solo sinonimo di brividi sportivi. La corsa più bella del mondo, evento mediatico per eccellenza, porta con sé anche l’allure e il glamour delle celebrities. A partire da Kasia Smutniak, stella indiscussa dell’edizione 2016. Dopo aver chiuso in 48a posizione la sua partecipazione lo scorso anno, l’attrice polacca ha deciso di mettersi nuovamente alla prova, questa volta al fianco di Giovanni Moceri su una Lancia Ardea del 1939.

Su una Porsche 356 1500 del 1954 parteciperà Anna Kanakis al fianco del marito. Icona di bellezza da quando si aggiudicò la fascia di Miss Italia nel 1977, è stata attrice di cinema e tv, oggi scrittrice.

Ancora, a sfatare il proverbio ‘donne e motori, gioie e dolori’, la 34a edizione rievocativa della MM vede ai nastri di partenza anche una coppia di donne pilota, formata da Susie Wolff ed Ellen Lohr: la prima è collaudatrice e terzo driver del team Williams F.1, la seconda è l’unica donna ad aver vinto una gara del DTM, il celeberrimo campionato turismo tedesco. Insieme, correranno su una Mercedes-Benz 300SL Coupé W 198 del 1955.

Ivan Capelli, Jacky Ickx e Bernd Mayländer, da veri campioni, si daranno battaglia per primeggiare anche in questa occasione. A giovani e giovanissimi non sfuggirà, infine, il cantautore inglese Marlon Roudette, già voce dei Mattafix e oggi solista di fama internazionale che torna in Italia dopo l’esibizione sul palco di Sanremo lo scorso anno. L’autore di “When the beat drops out”, infatti, sarà fra i primi ad approdare a Macerata, al via del Mercedes-Benz Challenge.

Per informazioni sulle modifiche alla viabilità consultare il sito internet del Comune di Macerata.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.