Monterotondo – Rifiuti: il “porta a porta” arriva a S. Martino

 

Aumentano le zone servite dalla raccolta differenziata “porta a porta”. Dopo lo Scalo e la zona industriale è ora la volta del quartiere San Martino, che dal prossimo lunedì 30 maggio passerà al sistema differenziato inaugurando la trasformazione del sistema di gestione dei rifiuti urbani anche nella parte alta della città.

Nello specifico le vie interessate al passaggio sono: via Albertelli, via Bovio, via D’Acquisto, via della Dogana, via Gioberti, via Giolitti, via D’Azeglio, via Manin, via Salaria (tratto non ancora servito), via San Martino, località S. Anzino e località S. Martinello. In queste vie verranno contestualmente rimossi i tradizionali cassonetti per la raccolta stradale.

Nei prossimi giorni personale munito di tesserino di riconoscimento dell’APM, l’Azienda Pluriservizi Monterotondo, distribuirà presso le abitazioni il kit gratuito necessario per il nuovo sistema di raccolta: biopattumiera sottolavello per gli scarti alimentari e organici e relativi sacchetti biodegradabili/compostabili, contenitori per la carta, per gli imballaggi in plastica e metallo, per il vetro, per i materiali non riciclabili, opuscoli informativi e calendario settimanale con il riepilogo dei giorni di conferimento.

Per facilitare il passaggio, assistere la cittadinanza, rispondere a qualunque domanda e fornire eventuali chiarimenti, saranno allestiti gazebo informativi nei giorni di sabato 21 e sabato 28 maggio, dalle 10.00 alle 13.00, in via San Martino 221.

Giovedì 26 maggio, presso la sala consiliare di palazzo Orsini, si terrà un’assemblea pubblica di presentazione, alla quale sono invitati i cittadini, i comitati di quartiere, gli amministratori di condomino, i rappresentanti delle Istituzioni cittadine e i vertici dell’APM.

L’approdo della differenziata a San Martino è il terzo step del percorso, inaugurato nel 2008 nei quartieri dello Scalo e proseguito nel 2014 nella zona industriale, che condurrà alla trasformazione radicale del sistema di gestione dei rifiuti in tutto il territorio comunale. Prossimi passaggi saranno l’avvio della differenziata nelle zone San Luigi, Sperduti, Santa Maria, La Fonte, Tufarelle, Spineti e Stadio entro la fine del 2016. Successivamente (entro la metà del 2017) l’estensione riguarderà  San Matteo, Cappuccini, San Rocco e Crocetta. L’ultimo step, quello del passaggio definitivo al 100% di raccolta differenziata, riguarderà il Centro storico, nel quale il passaggio al “porta a porta” è previsto entro la fine del 2017.

«Con l’approdo del “porta a porta” alla parte alta della città – afferma il sindaco Mauro Alessandri – la trasformazione del sistema di raccolta e gestione del ciclo dei rifiuti compie un decisivo passo in avanti, una accelerazione con la quale, recuperando il ritardo rispetto alle previsioni, contiamo di poter estendere la raccolta differenziata all’intero territorio comunale entro la fine del prossimo anno. Tra l’impegno che avevamo assunto e la volontà di raggiungere l’obiettivo nei tempi previsti si sono frapposti ostacoli, che abbiamo saputo affrontare e superare tenendo sempre presente la meta, affermando un processo virtuoso che contribuirà a cambiare in meglio la nostra Comunità, la nostra città, la qualità della vita di Monterotondo. Il 26 maggio in Sala consiliare presenteremo il progetto e illustreremo le sue fasi di attuazione, i numeri, le modalità, i riferimenti ai quali rivolgersi per avere informazioni e delucidazioni, tutte le informazioni utili a favorire l’attenzione, la partecipazione attiva di ogni cittadino, la massima diffusione della buona pratica della raccolta differenziata attraverso l’impegno quotidiano di ciascuno».

 

loading...
Informazioni su Samantha Lombardi 4621 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it