8 dicembre 2016

Roma – TotalErg porta la sicurezza stradale sui banchi di scuola romani

Oggi la conferenza stampa di inaugurazione del progetto patrocinato da Roma Capitale presso il Parco Scuola del Traffico dell’Eur. Sono intervenuti Paolo Andreucci, Pilota di Rally nove volte campione italiano, Massimo Fanelli, Comandante Polizia Locale EUR Roma Capitale, Luigi Durante, Funzionario della Scuola del Corpo di Polizia Locale di Roma, Luigi di Matteo, Area Professionale Tecnica ACI e Sebastiano Gallitelli, Direttore Rete di TotalErg 

Roma, 17 maggio 2016 – Una settimana di corsi gratuiti, teorici e pratici, di educazione e sicurezza stradale per gli alunni delle classi primarie di Roma. Inaugurata oggi, e durerà fino a mercoledì 25 maggio, la seconda edizione della “Settimana della Sicurezza Stradale”, iniziativa promossa da TotalErg, patrocinata da Roma Capitale e in collaborazione con il Parco Scuola del Traffico dell’Eur, da oltre 50 anni attivo nel campo dell’educazione stradale per bambini e ragazzi, e che coinvolgerà una decina di istituti romani e circa 400 studenti delle scuole primarie della capitale.

La sicurezza stradale e la diffusione della cultura della sicurezza nelle nuove generazioni rappresentano una priorità per la nostra aziendaha dichiarato Sebastiano Gallitelli, Direttore Rete di TotalErg – per questo motivo abbiamo deciso di proporre anche quest’anno l’iniziativa dedicata agli alunni delle scuole elementari. Attraverso le lezioni che gli istruttori terranno nelle aule e l’esperienza sui tracciati del Parco Scuola del Traffico, i futuri automobilisti inizieranno ad apprendere i principi dell’educazione stradale e della guida sicura utilizzando un’efficace tecnica educativa  che, attraverso  il gioco ed il divertimento, lascerà loro un patrimonio di regole e valori che rimarranno come bagaglio personale negli anni a venire. Ringraziamo il Comune di Roma per il conferimento del Patrocinio, che conferma il valore del progetto e l’importanza che la tematica affrontata riveste per la collettività. Ringraziamo anche e soprattutto i responsabili degli istituti scolastici e gli insegnanti che, anche quest’ anno, hanno accolto con entusiasmo la nostra iniziativa contribuendo fattivamente alla sua riuscita”.

Alla conferenza stampa di presentazione della Settimana della Sicurezza Stradale, in programma dal 16 al 25 maggio, sono intervenuti anche Paolo Andreucci, pilota di rally nove volte campione italiano, Luigi di Matteo dell’Area Professionale Tecnica di ACI, Massimo Fanelli, Comandante Polizia Locale EUR Roma Capitale e, infine, Luigi Durante, Funzionario della Scuola del Corpo di Polizia Locale di Roma.

Occorre guidare con prudenza sempre e rispettare le regole della strada per non mettere in pericolo la propria vita e quella degli altri – ha dichiarato Paolo Andreucci, Campione Italiano di Rally non si devono imitare i piloti perché la nostra è una professione che prevede allenamenti, formazione, test e tutto viene svolto in piste o in percorsi realizzati ad hoc per queste attività sportive. Se amate il rally esistono scuole professionali che potranno avviarvi alla carriera di pilota. I veri campioni però sono solo quelli che rispettano la vita attenendosi al codice della strada e guidando sempre in sicurezza”.

Lo scopo del corso è quello di aiutare i bambini ad assumere un corretto comportamento sia come pedoni sia come futuri conducenti, approcciando alla conoscenza delle regole fondamentali regolate dal Codice della Strada – ha affermato Massimo Fanelli, Dirigente del Comando di Polizia Locale del IX Municipio comportamenti che se messi in atto aiutano a prevenire situazioni di criticità spesso ricorrenti, in particolare per gli incidenti stradali, piccole accortezze e suggerimenti che si rivelano quanto mai preziosi proprio nelle circostanze quotidiane e più comuni, ma che spesso rischiano di essere date per scontate”.

“La sicurezza stradale rappresenta da sempre uno degli obiettivi più importanti dell’intera attività di prevenzione e repressione delle violazioni in materia di circolazione stradale; – ha dichiarato Luigi Durante, Funzionario della Scuola del Corpo di Polizia Locale di Roma – soprattutto in un momento come quello attuale, caratterizzato da mutamenti normativi di grande importanza come la legge istitutiva del reato di omicidio stradale, l’educazione stradale acquista un ruolo di assoluta preminenza e rappresenta l’unico vero strumento per indirizzare le future generazioni di utenti della strada al rispetto delle regole che disciplinano la circolazione stradale. La Scuola del Corpo considera questo obiettivo di assoluta priorità e da sempre partecipa con proprio personale a corsi e incontri di formazione nelle scuole di ogni ordine e grado”.

La “Settimana” prevede una serie di attività e corsi per i futuri conducenti e pedoni, con sessioni formative in aula e pratiche su pista tenute dagli istruttori del Parco Scuola del Traffico. Gli alunni delle varie classi potranno partecipare ad un divertente corso di formazione che li vedrà impegnati, secondo l’età, con diverse attività su pista a bordo di minivetture con motori a scoppio.

“Iniziative a favore della sicurezza stradale sono state pianificate e realizzate dall’Automobile Club d’Italia sin dalla propria nascita – ha dichiarato Luigi Di Matteo, Area Professionale Tecnica ACI. – Tra gli innumerevoli progetti realizzati dall’ACI, i corsi TrasportACI Sicuri che insegnano, per esempio, ai genitori come assicurare i bimbi al seggiolino in maniera corretta. Il ruolo della scuola è importantissimo, perché consente di iniziare sin da piccoli ad imparare a conoscere, comprendere e soprattutto rispettare le regole del Codice della Strada per la propria e altrui incolumità. Per questo motivo i corsi TrasportACI Sicuri sono rivolti anche ai bambini delle scuole dell’infanzia e primaria. Grazie anche a questi corsi e iniziative sull’educazione alla sicurezza stradale avremo in futuro dei conducenti migliori, consapevoli del proprio ruolo, delle proprie responsabilità e che potranno contribuire in maniera determinante a diminuire l’incidentalità sulle nostre strade”.