11 dicembre 2016

Tiro con l’arco – World Cup, Guendalina Sartori chiude al quarto posto

 

Si conclude con il quarto posto di Guendalina Sartori la seconda tappa di Coppa del Mondo a Medellin (Col). L’azzurra nella finalina dell’arco olimpico è stata superata dall’atleta di Taipei Ya-Ting Tan per 6-4. Il bottino finale azzurro è di cinque medaglie, tutte nel compound.

Dopo l’oro, i due argenti e i due bronzi di ieri l’Italia va a un passo da conquistare un altro podio nella seconda tappa della Hyundai World Cup. A Medellin (COL) Guendalina Sartoriperde la finale per il bronzo contro l’atleta di Taipei Ya-Ting Tan. Gara molto equilibrata con l’arciera della Nazionale italiana sotto nel primo set 26-21 ma brava a ribaltare subito lo score con le successive sei frecce (27-26, 26-25). Nel quarto parziale l’atleta asiatica ristabilisce la partita con il 25-23 che rimanda il verdetto finale agli ultimi tre tiri. Sartori non va oltre il 24, l’avversaria piazza il 28 che vale il 6-4 finale.
LE DICHIARAZIONI DI GUENDALINA SARTORI: “ho chiuso la seconda tappa di Coppa del Mondo con un quarto posto individuale. Ho tirato bene nei giorni scorsi, purtroppo nella finale mi sono fatta prendere un poco dall’agitazione e non è andata come mi aspettavo. Nel complesso è stata comunque una buona prova. Sono fiduciosa per l’Europeo di Nottingham della settimana prossima e per la terza prova di Coppa del Mondo di Antalya dove cercheremo di ottenere il pass a squadre nell’ultimo Torneo di Qualificazione Olimpica. Manca poco e ce la metteremo tutta! Ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicini e mi hanno supportato”.
LE MEDAGLIE AZZURRE – Termina così con cinque podi l’avventura azzurra in Colombia. Tutte le medaglie sono state conquistate nel settore compound. Sergio Pagni vince l’oro nell’individuale maschile, la squadra compound maschile (Pagnoni, Pagni, Nencioni) e il mixed team (Tonioli-Pagnoni) si prendono l’argento mentre Marcella Tonioli nell’individuale e la squadra compound femminile (Franchini, Longo, Tonioli) salgono sul terzo gradino del podio.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Al rientro in Italia, gli azzurri saranno quasi subito impegnati in ambito internazionale. Dal 24 al 29 maggio voleranno infatti a Nottingham (Gbr), nella patria di Robin Hood, per affrontare i Campionati Europei Outdoor. In questa occasione sono in palio anche i pass individuali continentali, che all’Italia non interessano perché ha già ottenuto le Carte Olimpiche individuali sia al maschile che al femminile (proprio grazie a Guendalina Sartori nel torneo di Qualificazione disputato lo scorso anno ai Mondiali di Copenaghen).

Certamente più rilevante in chiave Rio 2016 (il tiro con l’arco si disputerà al Sambodromo dal 5 al 12 agosto) la terza tappa di Coppa del Mondo, che si disputerà ad Antalya (Tur), dal 13 al 19 giugno, che metterà in palio nel Torneo di Qualificazione Olimpica di giovedì 16 giugno 3 pass a squadre. L’Italia tenterà nell’impresa di salire sul podio in questa competizione che vedrà sulla linea di tiro tutte le Nazionali non ancora qualificate per portare in Brasile il terzetto femminile, al fianco del trio maschile già qualificato ai Mondiali di Copenaghen 2015.