Gli incredibili benefici per la salute di mangiare il Cactus

Direttamente dalla natura arrivano alcune risposte alla domanda di salute che spesso vengono confortate anche dagli studi della medicina. Esistono, infatti, piante che utilizzate nelle cucine o nelle tradizioni mediche di alcuni paesi anche da migliaia di anni, possono apportare benefici sufficientemente conclamati anche a livello della ricerca scientifica.

Questa volta, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti, vuol parlare dei benefici ed usi di una pianta, utilizzata come medicina, il “Cactus”. Le pale giovani del fico d’India, che scientificamente si chiamano cladodi e sono il fusto della pianta, modificato per trattenere acqua nei climi aridi, sono commestibili e utilizzate comunemente in Messico come cibo, oggi e  fin dall’antichità, prima dell’arrivo degli spagnoli, al tempo degli Aztechi ad esempio. Sono un cibo davvero salutare, che ha poche calorie ed è fonte di fibre, pectine, mucillagini, emicellulose, che aiutano a mantenere sotto controllo i livelli di glucosio e colesterolo nel sangue, oltre che a favorire la digestione. Se consumati freschi, ci fanno il pieno di vitamine e minerali. Ma attenzione:  i Nopales non andrebbero consumati, (soprattutto cotti, in quanto si è sperimentata una maggior rapidità del calo glicemico rispetto a chi consuma il succo crudo)  da chi utilizza medicinali per controllare la glicemia, come i diabetici perchè spesso causano un rapido abbassamento della glicemia. Inoltre, avendo proprietà diuretiche, non va consumato se prendete farmaci diuretici, o la diuresi essere troppo violenta. Il gel può impedire inoltre l’assorbimento dei medicinali presi entro due ore dall’ingestione del Nopales…consiglierei particolare attenzione a questo particolare alle donne che assumono contraccettivi orali, ad esempio .

Le proprietà fondamentali sono:

– Riduce l’effetto sbornia.

Tutti abbiamo sperimentato la terribile sensazione di svegliarsi con una sbornia dopo una lunga notte di festa che non ti consente di ricordare nemmeno la metà delle cose, giusto? Per combatterla, sicuramente hai provato molti modi, ma se non hai mai ottenuto l’effetto desiderato, è ancora possibile esplorare nuove opzioni … Lo sapevate che mangiare cactus è buono per smaltire una sbornia? Un’indagine condotta dalla Tulane Health Sciences Center di New Orleans dimostra che questo cibo aiuta a ridurre i sintomi postumi di una sbornia e la può anche prevenire. Ma per essere efficace, è necessario prenderla circa cinque ore prima del consumo. Mangiare cactus, o consumare il suo estratto è utile in questo senso a causa del contenuto di elevate quantità di vitamine C, E ed A, ferro e calcio. Inoltre, il cactus ci aiuta a ridurre l’infiammazione del corpo, che proviamo quando abbiamo assunto l’alcol.

– Aiuta a controllare il colesterolo.

Il Cactus, come altri alimenti come le mele, contiene una sostanza chiamata pectina, che è uno dei migliori alleati del nostro corpo per tenere a bada il colesterolo. Nel caso del Cactus, la pectina si trova intorno alle pareti interne della pianta. Secondo uno studio condotto dai laboratori BioSerae, mangiare foglie disidratate di cactus nopal aiuta a ridurre i livelli di colesterolo cattivo e fa anche bene a quello leggermente superiore alla norma. Inoltre, riduce la quantità di glucosio nel sangue.

– E ‘depurativo.

Il cactus nopal può anche essere molto utile se si vuole purificare il nostro corpo e rimuovere tutte le impurità che si accumulano in esso. Il nopal è un alimento con proprietà detergenti, da qui il suo elevato potere purificante. Ma oltre ad evitare la ritenzione di liquidi, i cactus sono ricchi di fibre in modo che ci aiutano a mantenere il nostro corpo privo di sostanze tossiche e rifiuti. Senza dubbio, questo è uno dei motivi per cui i cactus sono diventati un alimento di moda in molte diete.

– Abbassa i livelli di zucchero nel sangue nel nostro corpo.

Come stiamo leggendo, il cactus ha molti benefici per il nostro corpo e la nostra salute. Un altro è che l’assunzione abbassa i livelli di zucchero nel sangue. Questo significa che è possibile aiutare a prevenire malattie come il diabete, ictus, e problemi cardiaci. Secondo una ricerca condotta dall’Università di Vienna, 24 persone alle quali nella loro dieta sono state aggiunte le foglie di cactus, hanno visto abbassare il livello di zucchero nel sangue fino all 11%.

– Aiuta a perdere peso.

Abbiamo visto prima che il cactus è diventato un alimento di moda in molte diete per le sue proprietà depurative, ma questo non è l’unica ragione! L’estratto di fico d’India ci aiuta a condurre una dieta sana ed equilibrata, e anche per sbarazzarsi di quei fastidiosi chili di troppo, ma soprattutto per mantenere il nostro peso corporeo. E, secondo il laboratorio BioSerae, mangiare cactus riduce le probabilità di aumentare il peso corporeo fino al 20%. Naturalmente, non è male!

– Protegge le cellule cerebrali.

Come abbiamo visto in precedenza, il cactus nopal ha proprietà anti-infiammatorie. Grazie a queste proprietà, molti esperti ritengono che mangiare cactus è conveniente per proteggere le nostre cellule cerebrali.

Inoltre, come altre piante, il fico d’india contiene flavonoidi, una sostanza che agisce come antiossidante e mantiene il nostro cervello sicuro da radicali liberi, che sono altamente dannosi per le cellule cerebrali.

– Si tratta di un lassativo naturale.

Avere una funzione intestinale corretta non è sempre facile. Tuttavia, il cactus nopal incluso nella nostra dieta aiuta a migliorare la nostra digestione e l’assorbimento del cibo. Inoltre, il cactus nopal ha un alto contenuto di fibre, in modo da poter utilizzare come lassativo per fermare la stitichezza in modo naturale.

– Fonte di vitamine, minerali e proteine.

Anche se la gente non sa, il cactus nopal ha molte proprietà nutritive. Per cominciare, è una fonte perfetta di proteine di origine vegetale. Per questo motivo, si tratta di un cibo molto apprezzato da molti vegetariani per includere proteine nella dieta alternativa. D’altra parte, i cactus hanno anche un alto contenuto di vitamine C, A, B6 e K, che ci aiutano a mantenere il nostro corpo forte e sano proteggendo le cellule del nostro corpo. Inoltre, contiene anche minerali, costituite da elevate quantità di calcio e magnesio.

Giovanni D’AGATA

loading...
loading...