Nettuno – Un arbitro per Verdolino Sindaco

Marco Screti, 51 anni, nettunese.
Arbitro di baseball dall’età di17 anni, attività che con passione porta avanti fino al 2014 raggiungendo traguardi che in Italia ma forse in Europa, possono vantare in pochi.
Oggi  non esiste competizione amatoriale che Screti non abbia diretto, Olimpiadi Mondiali, coppe  Intercontinentali e un’esperienza con i professionisti nella qualificazione al WBC, dove ha ottenuto il riconoscimento ad essere il primo arbitro Europeo ad arbitrare a casa base una competizione organizzata dalla massima lega professionistica (MLB). Nel 2013 ha partecipato all’edizione delle Asian Series una sorta di mondiale per Club con squadre anche professionistiche come il Giappone.
“Ora voglio fermarmi e dedicarmi al mio paese perché è qui che voglio  continuare a vivere e vorrei viverci in modo più decoroso, in modo più sicuro, più organizzato funzionale e soprattutto cercare di creare opportunità per far sì che i nostri figli  non siano costretti a fuggire  via per assicurarsi la possibilità di un futuro. – queste le parole di Screti, candidato a consigliere nella lista di Città Futura, che porta Giulio Verdolino candidato sindaco – Nettuno  oggi è una città martoriata da amministrazioni che per essere buono definirei sprovvedute e  violentato nel suo profondo intimo , riferimenti a buche e scavi è inutile farlo tanto li conosciamo tutti.
Non ho la ricetta miracolosa come non credo che ce l’abbia nessuno, e non è neanche il caso di promettere rimedi prodigiosi come se  avessimo  la bacchetta magica.
Faccio affidamento
alla mia costanza e la perseveranza nel raggiungere gli obbiettivi che non mi sono mai mancate; alla motivazione che è spinta soprattutto dalle potenzialità di questo territorio fermo al palo oramai da troppo, troppo tempo; all’onestà, al buon senso e al rispetto delle regole che hanno segnato la mia vita permettendomi di  ottenere traguardi difficili e di conquistare la fiducia di chi mi conosce veramente.
E’ ora di dare una svolta e valorizzare la nostra  Città e questo possiamo farlo solo se tutti insieme cambieremo modo di votare. Non facciamo di nuovo l’errore di consegnare la nostra città nelle mani sbagliate, un altro errore non ce lo possiamo permettere nel rispetto soprattutto dei nostri figli ai quali dobbiamo lasciare cose concrete e non situazioni ambigue confuse e macchiate da ombre inquietanti.”
Oggi Marco Screti è membro della commissione tecnica della WBSC e da qualche anno partecipa alle competizioni internazionali in qualità di Umpire Director (il prossimo luglio sarà in Giappone per il mondiale U15).

I video del giorno