5 dicembre 2016

Calcio – I° Categoria, Atletico Torbellamonaca, Persico: “Il mio plauso va a società e giocatori”

L’Atletico Torbellamonaca è arrivata alle spalle delle big del girone E di Prima categoria. La sconfitta dell’ultima di campionato sul campo del Marano Equo (0-1) non macchia certamente un’annata sicuramente positiva per i colori del club capitolino. Uno dei protagonisti di questa stagione, pubblicamente ringraziato anche da capitan Alessio De Santis la scorsa settimana, è stato mister Daniele Persico. L’allenatore, però, ha sempre preferito tenere un profilo basso sulla sua persona ed esaltare il lavoro di un gruppo e di una società che hanno fatto veramente tanto. «Il nostro bilancio è sicuramente positivo – dice Persico – soprattutto per il percorso di crescita che hanno fatto i ragazzi e anche il club stesso. Qui c’è una società, sempre presente e attenta, composta da tanti giovani intraprendenti che hanno idee e voglia di migliorare costantemente: credo che l’ambizione ad arrivare a palcoscenici più importanti sia assolutamente legittima e non tarderà a concretizzarsi». L’Atletico Torbellamonaca è arrivato a pochi passi dal guadagnare la (quasi) certezza di un ripescaggio in Promozione. «Indubbiamente chi allena tra i grandi, sa bene che l’unica cosa che conta è competere, mentre guidando un gruppo giovanile si deve pensare principalmente alla formazione dell’atleta – sottolinea Persico – Faccio i complimenti al Poli, il cui successo è stato assolutamente meritato e frutto di una stagione dai numeri impressionanti. Ma un plauso va fatto anche ai nostri ragazzi per l’impegno e la partecipazione dimostrati e soprattutto per aver cercato sempre di arrivare al risultato attraverso il gioco, dando un’immagine corretta dell’Atletico Torbellamonaca a livello disciplinare. Un aspetto a cui la società tiene da tempo e che io ho sposato in pieno nel momento in cui ho preso la guida tecnica della squadra». E se si chiede a Persico di fare il nome di un giocatore che lo ha sorpreso in questa stagione, la risposta da vero allenatore qual è arriva puntuale. «Sarò banale, ma dico che tutti i ragazzi hanno dato quello che avevano, sforzandosi di diventare una squadra vera. E questo è sicuramente un obiettivo importante per un allenatore».