10 dicembre 2016

Calcio – Virtus Divino Amore, Mosciatti: “Potremmo avere tre regionali in più l’anno prossimo”

La stagione della Virtus Divino Amore, almeno a livello ufficiale, è andata quasi in archivio. In “ballo” rimane solo la Juniores provinciale che a breve inizierà i suoi “play off” per cercare il salto di categoria, per il resto tutti i gruppi dell’agonistica hanno concluso i propri campionati. E allora il direttore tecnico (e allenatore della prima squadra) Nazzareno Mosciatti può tracciare il suo bilancio stagionale. «La Prima categoria ha chiuso quinta: un risultato che avrebbe potuto essere anche migliore se non avessimo avuto diversi problemi di organico nella seconda parte di stagione, ma che comunque rispecchia i reali valori del girone. Le quattro squadre che ci sono arrivate davanti avevano oggettivamente qualcosa in più e comunque avevano anche fatto investimenti diversi. La Juniores di mister Massimo D’Alesio ha terminato al secondo posto, facendo un ottimo campionato: sicuramente questo è un gruppo forte, ma l’età dei giocatori che militano in questa categoria è “molto pericolosa”. Il mister è stato molto bravo a gestire questi ragazzi e a farli rendere al meglio, ora speriamo che possano ben figurare anche nell’ultima parte di stagione». Mosciatti espone i suoi giudizi sui due gruppi Allievi e suoi due Giovanissimi. «Gli Allievi provinciali A di mister Paolo Lattanzio sono arrivati secondi a pari merito con un’altra squadra: forse avevano le potenzialità per vincere, ma sono comunque arrivati a un passo dalla vetta pur se con qualche rimpianto. Gli Allievi provinciali B di Leo Viscomi hanno fatto un campionato di medio-alta classifica nonostante una rosa piuttosto risicata a livello numerico, ma il mister ha saputo dare una chiara impronta di gioco a questo gruppo. I Giovanissimi provinciali A di Angelo Capone sono arrivati secondi ad una sola lunghezza dalla vetta al termine di una bella stagione: anche per loro, come per Juniores e Allievi A, c’è una concreta opportunità di ripescaggio tra i regionali. Infine i Giovanissimi regionali fascia B che hanno conservato la categoria dopo una prima parte molto difficoltosa: l’avvento in panchina di Emiliano Renzi, il cui lavoro è stato determinante, ci ha consentito di raggiungere la salvezza addirittura in anticipo». Intanto da ieri ha preso il via la 16esima edizione del memorial “Andrea Millevoi”, torneo federale organizzato interamente dalla Virtus Divino Amore e dedicato a tutte le categorie della Scuola calcio oltre che ai 2002 e 2003 (che nella prossima stagione giocheranno i campionati Giovanissimi fascia A e B).