10 dicembre 2016

Calcio – I° Categoria, Nuova Virtus, il ds Carnevale: “E’ stato un campionato soddisfacente”

La Nuova Virtus ha chiuso in bellezza una stagione tutto sommato positiva. La squadra dei presidenti Roberto Grossi e Enzo Bazzucchi ha battuto per 3-2 l’Airone Ardea nell’ultimo match di campionato, bissando il successo della settimana precedente sul campo della Nuova Castelli Romani. Per la formazione marinese sono andati a bersaglio Simone Sciamanna, poi è arrivata un’autorete e il tris lo ha siglato Matrullo che ha così mantenuto la “promessa” fatta alla vigilia: «Vorrei segnare un gol e arrivare a quota dieci reti personali in stagione» aveva detto l’esperto centrocampista. La Nuova Virtus, dunque, ha festeggiato con una vittoria la sua prima stagione in Prima categoria. «Una partita che abbiamo sempre tenuto in pugno – dice il direttore sportivo Pasquale Carnevale – Siamo andati avanti già all’inizio del match e poi siamo arrivati fin sul 3-0. Nella ripresa, poi, un calcio di rigore e una nostra distrazione hanno consentito agli ospiti di riaprire la partita, ma di fatto non abbiamo mai rischiato ulteriormente e siamo comunque riusciti a portare a casa la vittoria». Che ha permesso ai marinesi di chiudere al settimo posto con 43 punti frutto di 13 vittorie e altrettante sconfitte, oltre a soli quattro pareggi. «Avevo chiesto 40 punti all’inizio della stagione – ricorda Carnevale -, quindi dal mio punto di vista la squadra ha fatto ciò che era nelle previsioni. Vorrei ringraziare tutti i ragazzi che hanno vestito questa maglia, in particolare quelli che hanno portato avanti l’impegno negli ultimi due mesi e ovviamente mister Enzo Serantoni, il quale con un organico abbastanza ridotto è riuscito comunque a dare dignità al finale di stagione della Nuova Virtus». Da questa settimana per la società marinese sarà tempo di pensare al futuro e di mettere i tasselli giusti al posto giusto in vista del prossimo campionato di Prima categoria: la Nuova Virtus non vuole interrompere il proprio processo di crescita.