6 dicembre 2016

Torino-Napoli: 1-2

Napoli: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Jorginho, Hamsik (81′ David Lopez), Callejon (83′ El Kaddouri), Insigne (73′ Mertens), Higuain. A disp. Gabriel, Rafael, Chiriches, Maggio, Regini, Strinic, Grassi, Valdifiori, Gabbiadini. All.Maurizio Sarri

Torino: Padelli, Bovo, Jansson, Gaston Silva, Zappacosta (73′ Molinaro), Benassi, Vives, Acquah (51′ Baselli), Bruno Peres, Belotti, Martinez (78′ Immobile). All. Giampiero Ventura

Arbitro: Damato di Barletta
Marcatori: 12′ G. Higuain, 20′ J. Callejon, 66′ Bruno Peres
Note: espulso al 92′ Vives per doppia ammonizione. Ammoniti Albiol, Bovo, Benassi.

Record, successo e secondo posto. Il Napoli fa strike e si prende tutto a Torino nella partita probabilmente più delicata ed importante della stagione. Higuain infila la sua 33esima perla in Serie A, Callejon fa 13, quanti i gol complessivi tra coppe e campionato. I Guerrieri di Sarri conquistano la vittoria numero 24 e salgono a 79 punti: battuti tutti i primati della storia azzurra. E manca ancora una giornata, quella che potrebbe suggellare la straordinaria marcia del Napoli, con l’ingresso nell’Europa dei Campioni. Il Pipita illumina la scena dell’Olimpico col primo bagliore dopo una decina di minuti grazie ad un colpo sopraffino di seta pura che bacia il palo lungo con una classe straordinaria. Poi Calleti si infila come un rapace sulla bisettrice di Hamsik con la voracità del Buitre di Motril che va a festeggiare dedicando il gol alla figlia tatuata con il nome sulla pelle. Il Toro ci mette il cuore che ne scandisce l’antonomasia leggendaria. Segna Bruno Peres ed il finale è una Corrida. Ma nell’Arena granata il Napoli esce come una Falange inespugnabile verso la gloria. Sabato sera tutta una città ed un intero popolo saranno abbracciata nell’urlo del San Paolo. Sessantamila cuori e undici leoni. A Fuorigrotta brillano le stelle dei Campioni.

 

Fonte: sscnapoli.it

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5959 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.