2 dicembre 2016

Queste le dichiarazioni rilasciate dai protagonisti di Bologna-Milan

PHILIPPE MEXES
“Penso che sia il minimo dare il massimo quando scendi in campo, l’importante che stasera siano arrivati i tre punti anche se la prestazione non è stata bellissima. Dobbiamo pensare alla Roma e alla Coppa Italia ora. E’ un momento molto delicato, dobbiamo pensare a far bene e far vedere alla gente che abbiamo voglia, perché questa maglia merita l’atteggiamento e lo spirito giusto. Poi vengono da soli fiducia e risultati. Io spero che questa vittoria ci dia più fiducia, poi chi giocherà non è importante la cosa che conta è qualificarci. Mister Brocchi ci dà fiducia, ci mette tutto il cuore ma siamo noi ad andare sul campo quindi tocca a noi dare il massimo. Niang stava facendo un’ottima stagione, speriamo torni per le prossime gare, lui era molto importante per la nostra squadra. Io sento tutte le partite, contro chiunque cerco di dare il massimo e cerco di dare l’anima per questa squadra”.

DAVIDE CALABRIA
“Sicuramente non era facile giocare dopo tanto tempo, nel secondo tempo sono calato. Spero di giocare con più continuità nelle prossime partite o l’anno prossimo per dare il 100%. Io avevo voglia di mettermi in gioco, il nostro mister ci chiede sempre aggressività in avanti. Noi avevamo bisogno di questa vittoria, un po’ nel finale abbiamo patito per la stanchezza ma dobbiamo migliorare su questo aspetto. Mister brocchi secondo me è un grandissimo mister e avrà un grande futuro da allenatore. Ad inizio anno mi aspettavo di giocare poco, ma il fatto di aver fatto prima di dicembre 4-5 partite di seguito mi avevano portato a sperare di giocare di più, poi non ho giocato per tanto ed era normale che il morale calasse. Mexes ha grande esperienza e ti aiuta tanto, è un giocatore con personalità e carattere che aiuta la squadra ad andare in avanti. Mi aspetto due partite difficili contro Roma e Juve, ma possiamo farle entrambe bene perché siamo il Milan e dobbiamo puntare sempre al massimo”.

MISTER CRISTIAN BROCCHI (CONFERENZA STAMPA)
“Il morale dei giocatori aveva bisogno dei 3 punti, andiamo a casa con il morale un pò più alto. Penso che inizialmente siamo riusciti a trovare bene Honda, poi con loro in 10 si sono abbassati molto e abbiamo dovuto allargare il gioco. Queste cose nonsono ancora ben collaudate, le mezze si andavanoa schiacciare sulla difesa avversaria. Quando trovi squadre che si chiudono o sei bravo ad attaccare la linea nel momento giusto o il tutto diventa più lento. Il Sassuolo ha un gioco che conosce a memoria e con un allenatore che li allena da tempo. Io sono appena arrivato, i ragazzi mi stanno seguendo e stanno capendo perchè devono fare certe cose. La squadra stasera ha avuto voglia di vincere, ci sono state delle difficoltà però era importante per noi vincere. Oggi portiamo a casa una vittoria che ci da punti e morale”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5925 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.