5 dicembre 2016

MotoGp, Aprilia: report gara Le Mans

A Le Mans Alvaro Bautista e Stefan Bradl portano entrambe le Aprilia RS-GP in top-10 grazie ad una condotta accorta, che permette loro di capitalizzare le diverse cadute. Dopo aver evitato rischi inutili in una prima curva piuttosto insidiosa, entrambi i piloti hanno messo in pista grande concentrazione e un ritmo piuttosto incisivo, specialmente nelle fasi centrali della lunga gara francese.

Bautista, in particolare, ha recuperato molte posizioni dopo essersi ritrovato 21esimo, sia a causa di qualche avversario scivolato sia grazie ad una serie di giri veloci. Il pilota spagnolo ha mantenuto la calma nonostante una caduta nel warmup, che ha condizionato le ultime operazioni di rifinitura, potendo utilizzare al via la moto nella migliore configurazione grazie al grande lavoro dei tecnici nel box Aprilia Racing Team Gresini. Il nono posto finale premia Alvaro, su una pista dimostratasi piuttosto impegnativa durante tutto il weekend.

Stefan Bradl, partito bene, ha perso qualche secondo durante il decimo giro per un contatto. Il pilota tedesco è stato bravo a recuperare, mantenendosi alle spalle del compagno di squadra fino alla bandiera a scacchi che ha tagliato in decima posizione. Risultato che, nella classifica piloti, lo proietta in una ottima dodicesima posizione.

ROMANO ALBESIANO – RESPONSABILE APRILIA RACING

 

“Un weekend in cui abbiamo trovato qualche difficoltà a livello di assetto, situazione che ci ha spinto a provare nuove strade quanto a ciclistica ed elettronica. Aspetto per certi versi positivo, trattandosi di un progetto completamente nuovo. In gara, nonostante qualche inconveniente, è arrivato un buon risultato anche per merito dei nostri meccanici che hanno ripristinato a tempo di record le moto danneggiate nel warmup. Il nostro lavoro continua, faremo il possibile per dare ad Alvaro e Stefan una RS-GP sempre più performante”.

 

FAUSTO GRESINI – TEAM MANAGER

 

“Nella gara di oggi è stata premiata la regolarità e a livello di punti, un risultato di questo tipo in un campionato di altissimo livello è molto positivo. E’ stato un weeekend diffficile ma nonostante questo la moto ha continuato a dare responsi positivi. Non abbiamo evidenziato punti deboli ma semplicemente la necessità di sviluppare tutti i vari aspetti, cosa non facile da fare durante i fine settimana con poco tempo a disposizione”.

ALVARO BAUTISTA

 

“Questa mattina abbiamo provato qualcosa di diverso e, nonostante la scivolata, abbiamo trovato un miglioramento. Purtroppo in gara nei primi giri il cruscotto mi dava qualche segnale di errore per cui sono partito con cautela, poi tutto si è sistemato e sono riuscito a fare il mio ritmo. A livello di prestazioni, la gara è stata la migliore sessione del weekend, partendo da dietro sono riuscito a recuperare posizioni e ottenere un nono posto sinceramente inaspettato. Sono molto soddisfatto, devo ringraziare molto i meccanici per aver sistemato la moto dopo la scivolata nel warmup ed Aprilia per il continuo lavoro sulla RS-GP”.

 

STEFAN BRADL

 

“Sono ovviamente felice per il risultato finale, ma non troppo per com’è andata la gara. Ho fatto una bella partenza e ho seguito la mia strategia di spingere nei primi giri. Purtroppo poi durante un sorpasso un contatto con Barbera ha piegato la mia leva del freno, che ho dovuto sistemare in corsa due volte non trovando la posizione ideale. Senza questo inconveniente sarei potuto rimanere in un gruppo di piloti che si giocava una posizione migliore, dove la storia della mia gara sarebbe stata diversa, anche se verso la fine ho dovuto rallentare perchè faticavo a mantenere il mio ritmo. Abbiamo faticato più del dovuto durante il weekend, che concludiamo comunque con un buon risultato”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5947 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.