4 dicembre 2016

Prima fila per Andrea Iannone, terzo in qualifica a Le Mans

05 Le Mans 5, 6 7 y 8 de mayo de 2016; circuito de Le Mans, Francia. Motogp; mgp; motogp
Andrea Iannone ha ottenuto il terzo miglior tempo nelle qualifiche del GP di Francia, in programma questo weekend sul circuito di Le Mans. Il pilota di Vasto ha fatto segnare un crono di 1’32”469 al suo secondo giro della sessione di Q2 e, nonostante una scivolata successiva, partirà comunque in prima fila per la gara di domani.
Seconda fila per Andrea Dovizioso, quinto con il tempo di 1’32”587. Il pilota romagnolo ha ottenuto il suo miglior crono al primo giro della sua seconda uscita in Q2.
Nella sessione di prove libere del mattino, Iannone aveva ottenuto il primo tempo in 1’32”528 mentre Dovizioso si era classificato ottavo in 1’33”013. Entrambi i piloti del Ducati Team si erano così garantiti l’accesso diretto alle Q2, che hanno affrontato subito dopo aver concluso rispettivamente al quarto e quinto posto la sessione di FP4 nel pomeriggio.
Andrea Iannone (Ducati Team #29) – 1’32”469 (3°)
“Non è stata una qualifica facile e, anche se sono contento per la prima fila, non sono del tutto soddisfatto perché ero convinto di poter ottenere il secondo posto. In ogni caso, per come si era messa la situazione, abbiamo anche rischiato di perdere la terza posizione e per fortuna il mio crono con la prima gomma è stato sufficiente per mantenere la prima fila. Sono sicuro che con la seconda gomma avrei potuto migliorare di qualche decimo, ma nella seconda uscita purtroppo ho avuto un problema alla mia moto. Si è acceso un allarme relativo alla pressione dell’acqua nell’impianto e poi sono scivolato all’improvviso. Sono comunque contento perché siamo riusciti a ottenere un risultato positivo, e voglio ringraziare i ragazzi del team che hanno fatto un grandissimo lavoro dopo Jerez.”
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1’32”587 (5°)
“Sono abbastanza contento di come è andata la giornata. Nel pomeriggio siamo riusciti a migliorare ancora le mie sensazioni sulla moto facendo un ulteriore piccolo step e, anche se forse ci manca ancora qualcosa sul passo gara, domani dovrei essere in condizione di lottare per il podio. Peccato non essere riusciti a ottenere la prima fila in qualifica, ma purtroppo nel mio ultimo tentativo sono arrivato un po’ lungo alla curva 13 perché in scalata la moto ha avuto una reazione inattesa e adesso dovremo cercare di capirne le cause”.
Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5930 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.