5 dicembre 2016

Scatta la 100Th Targa Florio

Si avvicina sempre più il momento in cui si accenderanno i motori della 100th Targa Florio. Giovedì 5 maggio il primo atto della centesima edizione della corsa automobilistica più antica del Mondo. A Campofelice di Roccella inizieranno le verifiche del Campionato Italiano Rally, di cui la Targa Florio è terzo round stagionale.
A Palermo la Cerimonia di Partenza della Targa Florio Classic, l’appuntamento con le autostoriche impegnate nella gara di regolarità che porterà per tre giorni i migliori driver specialisti nelle prove di precisione cronometrica e tanti VIP, appassionati e collezionisti, a visitare luoghi unici di Sicilia. Tanti nomi noti siciliani dei rally e della regolarità che non hanno voluto mancare all’importante “appuntamento con la Storia”.
Per i Rally della 100th Targa Florio è stata variata la sede delle verifiche, che si terranno nel centro di Campofelice di Roccella, presso il Parco Comunale Verde Attrezzato e nell’antistante Parcheggio Comunale in Via delle Nazioni, rispettivamente le sportive e le tecniche. Le verifiche sportive giovedì 5 maggio saranno soltanto per il Campionato Italiano rally dalle 17.00 alle 23. Venerdì 6 maggio verifiche per il CIR, dalle 7.30 alle 11.30, per il Campionato Regionale e Campionato Italiano Rally Autostoriche, dalle 7.30 alle 13.30.

Un elenco iscritti che ha infranto ogni record con 300 vetture che venerdì 6 maggio dalle 20 apriranno la Targa Florio Rally sfilando sul palco partenza di Piazza Verdi a Palermo. Sono 90 equipaggi iscritti alla gara di Campionato Italiano Rally, 97 a quella di Campionato Regionale. e 95 i protagonisti del Campionato Italiano Rally Autostoriche.

Per la gara del CIR l’equipaggio ufficiale Peugeot Italia formato dal toscano Paolo Andreucci, nove volte vincitore in Targa, affiancato dalla brava Anna Andreussi, si presenta dal leader tricolore dopo il doppio successo del Ciocco e quello in gara 2 a Sanremo. Pronti a sferrare l’attacco alla vetta ci sono Ginadomenico Basso, il veneto della BRC, azienda che prepara la Ford Fiesta R5 alimentata a GPL, affiancato da Lorenzo Granai, come il veronese Umberto Scandola, pilota ufficiale Skoda Motorsport Italia sulla Fabia R5, reduce da una vittoria in gara 1 a Sanremo e per due volte consecutive sul podio delle Targa. Ma anche il romagnolo Simone Campedelli sulla Peugeot 208 T16, il toscano “Ciava” al volante della Citroen DS3 o il giovane e
tenace veneto Simone Tempestini sulla Ford Fiesta. I siciliani arrivano da leader del Campionato Italiano Rally Junior alla gara di casa, con il palermitano Marco Pollara navigato dal messinese Giuseppe Princiotto al comando sulla Peugeot 208 R2, davanti al molisano Giuseppe Testa su auto gemella poi il toscano Nicola Manfredi ed il piemontese Giorgio Bernardi, che precede agli altri messinesi Alessandro Casella e Gaetano Caputo secondi al Ciocco ma sfortunati in Liguria,tutti con le piccole francesi del Leone. Tra le due ruote motrici a caccia di punti tricolori arriveranno con le Renault New Clio R3 il leader reggiano Ivan Ferrarotti, tallonato dal lucchese Luca Panzani, a sua volta primo nel Trofeo della casa francese.
Per il Campionato Italiano Rally R1 tra i protagonisti annunciati i toscani Jacopo Lucarelli e Stefano Martinelli, entrambi sulle Suzuki Swift R1B, come il messinese Sergio Denaro affiancato da Sergio Scuderi, purtroppo sfortunato finora.
Agguerrita ed accreditata la pattuglia di siciliani che si aprirà con il messinese di Santa Teresa Riva due volte Campione italiano (Junior e Produzione) Andrea Nucita, che sarà navigato dal fratello Giuseppe , come già al Sanremo, sulla Ford Fiesta R5 della Delta Rally.
Con il record di tre Targa Florio all’attivo sarà al via il cerdese Totò Riolo sulla Peugeot 208 T16 della PA Racing, navigato dall’esperto Massimiliano Alduina, navigatore col quale ha già condiviso il podio
del 2013. Sempre sula 208 del Leone anche il cefaludese Marco Runfola, più volte ottimo protagonista nella gara di casa, che sarà navigato dall’esperto Marco Pollicino; ha rilanciato sula Citroen DS3 il corleonese Franco Vintaloro con Pasquale Riggio alle note, mentre su una top car di classe R5 ha puntato anche il palermitano Riccardo Arceri che sarà affiancato da Vincenzo Di sano sulla Ford Fiesta. Immancabile la presenza del madonita Filippo Vara che ha scelto la Peugeot 207 S2000, come sempre navigato da Gianfranco Rappa. Riflettori certamente puntati sul forte palermitano Domenico Guagliardo, vincitore tra le storiche nel 2015, che porterà in gara una Porsche 997, navigato da Franco Granata. Ritorno alla Targa per un altro grande nome
come Alberto Carrotta, di nuovo protagonista in Targa su Renault New Clio. Altro madonita come Gabriele Mogavero su Renault Clio Super 1600, su vetture gemelle anche i messinesi Salvatore Armaleo, Mauro Amendolia ed il rientrante Carmelo Galipò.

Tanti i protagonisti annunciati nell’elenco iscritti della Targa Florio Historic Rally, terzo round del Campionato Italiano Rally Autostoriche, ad iniziare dal veneto”Luky” nome molto noto sulle Madonie, leader tricolore di 4° Raggruppamento, che sarà in gara con la Lancia Delta Integrale 16V navigato dalla copilota con numerose esperienze nel Mondiale Rally Fabrizia Pons. Torna in Sicilia anche il francese F.1 Erik Comas grande protagonista del 2015 con la leggendaria Lancia Stratos, ma ai punti tricolori di 4°Raggruppamnto punta dritto anche il valtellinese già Campione Europeo ed Italiano Lucio Da Zanche sulla Porsche Carera RS, come un altro Italiano, Nicholas Montini. Mentre ha scelto la Lancia Delta Integrale 16V anche il messinese Pepy Bosurgi. Sulle Porsche saranno anche gli esperti palermitani Natale Mannino, Marco Savioli, Claudio La Franca,
“Gordon”,Giuseppe Bellomare, il rientrante Maurizio Plano di nuovo in coppia con “Davis”, Matteo Di Sclafani, Sandro Filippone ed il cefaludese Piero vazzana, tutti nomi legati alla Targa negli anni. Sulla BMW M3 sarà Angelo Diana, mentre sulla versione 2002 di 1°Raggruppamento cercherà di bissare il successo 2015, il giovane collesanese Pier Luigi Fullone. In 3°raggruppamento Pippo Savoca sarà sulla Renault 5 Gt Turbo appena rivisitata. Ma sono davvero numerose le auto che tornano protagoniste sulle strade delle Madonie ed i nomi che non hanno rinunciato all’evento sportivo.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5947 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.